Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Carragher contro Lukaku: “Basta con la storia che ha bisogno d’amore. È un buon giocatore, ma non è Benzema”

LONDON, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Romelu Lukaku of Chelsea is congratulated by Thomas Tuchel, Manager of Chelsea following victory in the Premier League match between Chelsea and Aston Villa at Stamford Bridge on September 11, 2021 in London, England. (Photo by Eddie Keogh/Getty Images)

Il belga è entrato a partita in corso contro il Real Madrid e ha anche avuto un'ottima occasione per riportare sotto i Blues, ma il suo colpo di testa è finito a lato della porta di Courtois. E le critiche non sono mancate...

Redazione Il Posticipo

Al Chelsea continua a tenere banco la situazione che riguarda Romelu Lukaku. Il centravanti, fiore all'occhiello della campagna acquisti dei campioni d'Europa in carica, continua a non dimostrare di valere i 115 milioni di euro spesi per lui. E come se non bastasse, visto il rapporto non proprio idilliaco con Tuchel, si parla addirittura di una volontà di addio, per tornare a quell'Inter in cui il belga si è trovato benissimo. Le prestazioni in campo, del resto, non è che aiutino molto. Il belga è entrato a partita in corso contro il Real Madrid e ha anche avuto un'ottima occasione per riportare sotto i Blues, ma il suo colpo di testa è finito a lato della porta di Courtois. E le critiche non sono mancate.

AMORE - Ai microfoni della CBS, l'ex Manchester City Micah Richards ha provato a difendere il centravanti, spiegando che secondo lui il momentaccio di Lukaku dipende dal suo non sentirsi amato al Chelsea. Il che ha scatenato Jamie Carragher. L'ex difensore del Liverpool ha spiegato che a questi livelli cose del genere...non stanno nè in cielo nè in terra. "In questa situazione io non metto in dubbio l'operato dell'allenatore, ma neanche minimamente. Questa storia che Lukaku ha bisogno di amore...ma scendi in campo e gioca bene. Non dipende dall'allenatore, dipende da Lukaku, che c'entra l'amore dell'allenatore. Il Chelsea ha speso 100 milioni di sterline per un giocatore che facesse la differenza in partite come queste, ma non riesce neanche a entrare nell'undici titolare. Deve fare di più".

SOTTO I GRANDI - Non esattamente parole di stima da parte di Carragher. Che affonda ulteriormente il colpo. "Penso che sia un gradino sotto i grandissimi. La sua media gol è fantastica, i numeri parlano per lui, ha segnato tantissimo. Ma mi sembra che quando parliamo di Lukaku, c'è sempre un 'ma'. Anche i suoi numeri in Premier League, se guardiamo le squadre contro cui ha segnato, non sono mai le big. È un buon giocatore, ma quando parliamo di gente come Benzema, Kane, Lewandowski, lui è sempre un po' sotto quel livello". Un ragionamento che forse al Chelsea condividono. Ma che i tifosi dell'Inter sarebbero ben disposti a vedere dimostrato in campo...di nuovo in nerazzurro.