Carnevali: “Scamacca, situazione intricata. Potrebbe tornare, ma anche restare dove è. Mercato in uscita chiuso”

L’amministratore delegato del Sassuolo chiarisce la situazione in casa neroverde.

di Redazione Il Posticipo

Il Sassuolo protagonista del mercato. I neroverdi sono interlocutori privilegiati per i tanti gioielli in argenteria. Come ogni gennaio, però, la società emiliana non lascerà partire nessuno. Resta però da sciogliere un nodo particolarmente intrigato. Quello legato al futuro di Scamacca. L’attaccante è oggetto del desiderio di diversi club. Attualmente è al Genoa. Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, chiarisce la sua situazione. E non solo. Le sue parole sono riprese da Sky Sport.

FUTURO – Scamacca è al centro di diverse trattative. Di fatto, è del Sassuolo, ma il ritorno in Emilia non appare semplice. Così come non sembra scontato che lasci Genova. “Nel mercato alcune decisioni sono difficili da prendere. La situazione è un po’ contorta, potremmo anche riportarlo a casa molto volentieri perché abbiamo fiducia in lui e nelle sue qualità. Prima di tutto però deve liberarsi dal Genoa e credo non sia facile. La situazione è ingarbugliata e tutto potrebbe restare così come è”.

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – JULY 04: Giovanni Carnevali CEO of Sassuolo looks on during the Serie A match between US Sassuolo and US Lecce at Mapei Stadium – Città del Tricolore on July 04, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

INVESTIMENTO  – Non è una novità che sul ragazzo ci sia anche la Juventus. Difficile dire di no ai bianconeri, ma Carnevali ribadisce la peculiarità dell’investimento. E anche le intenzioni del Sassuolo nella gestione del centravanti. “Noi con il ragazzo abbiamo un progetto tecnico ben chiaro. Abbiamo scommesso su di lui perché ci crediamo moltissimo. Si tratta d un calciatore italiano, giovane, già nel giro della nazionale e di grandissime prospettive. Normale che sia attenzionato dalle grandi squadre, ma nella nostra idea di crescita il Genoa è la meta ideale”.

FUTURO – Purché giochi. “C’è stato un cambio di allenatore, chiaramente anche loro devono crederci. Per quanto riguarda altri club non c’è solo la Juventus. E comunque se Scamacca sarà ceduto non andrà in prestito né in prestito con diritto di riscatto”. Chiusura netta, invece, per tutti gli altri gioielli. Almeno sino a giugno, da Sassuolo non si muove nessuno. “Il nostro mercato in entrata è assolutamente chiuso, ma è stato un mercato particolare, di emergenza. Tutti hanno difficoltà economiche, investimenti non se ne fanno, credo che occorra pensare all’estate sperando che qualcosa cambi. Anche perché se la situazione dovrebbe restare cos’ì come è appare difficile anche pensare a giugno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy