Caos United, Neville difende Solskjaer: “Si è scatenata una caccia alle streghe contro di lui, anche Ferguson è uscito ai gironi…”

Ole Gunnar Solskjaer è sulla graticola mediatica, un soldato esposto a reticolato e pronto al piombo delle critiche. Qualcuno, però lo difende: l’ex compagno Gary Neville, che fa un esempio che potrebbe scuotere le coscienze di molti tifosi dello United.

di Redazione Il Posticipo

Una sconfitta è una sconfitta. Certo, l’opinione sportiva di giornalisti e tifosi è un’altra cosa. In un certo senso c’è l’obbligo di contestualizzare la questione. Quindi, bisogna osservare il periodo di una squadra, il momento di forma, le assenze, il morale. E no, il Manchester United non sta messo benissimo da nessuno di questi punti di vista. Ole Gunnar Solskjaer è sulla graticola mediatica, un soldato esposto a reticolato e pronto al piombo delle critiche. Qualcuno, però lo difende: l’ex compagno Phil Neville.

DISASTRO? – La sconfitta contro il Lipsia è soltanto una delle brutte situazioni in cui si è cacciato il Manchester United. È finito sotto anche al PSG nel girone di Champions, dovrà accontentarsi dell’Europa League e in campionato sta facendo male. Abbastanza per chiedere l’esonero del norvegese. Ma non è finita, almeno non secondo Phil Neville che difende l’ex compagno di squadra. Goal riporta le dichiarazioni dell’ex United rilasciate a BBC Radio 5 Live: “C’è una narrativa spaventosa: laddove lo United perde una partita è un disastro. È deludente, sì.  perchè lo United voleva qualificarsi, ma non è un disastro. . Ci sono stati dei Manchester United con allenatori migliori di Ole – come Ferguson, ad esempio – che sono usciti comunque a questo punto della competizione. Ci sono allenatori ritenuti migliori di lui che gli stanno sotto in classifica

LA NARRAZIONE – La prossima partita è il derby di Manchester, non proprio la migliore da affrontare con il morale basso. Ecco perché Phil Neville lancia quasi un monito. “Se lo United vincesse sabato (e Ole tende a vincere nei momenti difficili) sarebbe un grande momento per la squadra. Sono finiti in un girone molto difficile e sono usciti. Saranno in Europa League, devono andare avanti e vincerla. La narrazione è molto differente tra l’interno e l’esterno del club dove sembra essersi scatenata una caccia alle streghe nei confronti di Ole per fargli perdere il lavoro“. Insomma, Neville sembra chiamare a raccolta l’ambiente interno ed esterno del club invitandolo a stringersi attorno all’allenatore per rinforzare il gruppo. Basterà per aver ragione del City di Pep Guardiola?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy