Caos rinvii, Veloso attacca: “Situazione vergognosa, mancanza di rispetto. Persone e società intere trattate come giocattoli”

Caos rinvii, Veloso attacca: “Situazione vergognosa, mancanza di rispetto. Persone e società intere trattate come giocattoli”

Il match tra Sampdoria e Verona è stato al centro di una polemica tra la Lega Calcio e la regione Liguria, con un ping-pong per cui il match è stato previsto a porte chiuse e poi di spostato. Un caos che non ha fatto piacere a nessuno, figurarsi agli ospiti, che si erano già portati in Liguria. E Veloso non ci sta.

di Redazione Il Posticipo

Si gioca? Non si gioca? In questo momento, complicato avere risposte anche a una domanda semplice come questa. La giornata di campionato è stata sconquassata dall’emergenza coronavirus e il match tra Sampdoria e Verona non ha fatto eccezione. Anzi, il monday night della ventiseiesima giornata è stato al centro di una polemica tra la Lega Calcio e la regione Liguria, con un ping-pong per cui il match è stato previsto a porte chiuse e poi di spostato. Un caos che non ha fatto piacere a nessuno, figurarsi agli ospiti. Che come da programma si erano già portati in Liguria per preparare la partita.

POST – E come riporta Goal, Miguel Veloso, attraverso il suo profilo Instagram, decide di sfogarsi. “Una settimana per decidere se scende in campo o meno. La squadra, lo staff, gli addetti ai lavori… Tutti a Genova dalle 17 senza avere notizie certe. Ora tutti sul pullman direzione Verona. Io trovo che tutta questa situazione sia vergognosa e una grandissima mancanza di rispetto per tutte le persone coinvolte. In un momento così delicato ed importante per tutte le famiglie italiane, almeno le autorità potrebbero evitare di dire una il contrario dell’altra e trattare persone e intere società sportive come fossero dei giocattoli”. Parole dure e senza troppi fronzoli.

IL VERONA VOLA – Il capitano degli scaligeri, da anni in Italia, si unisce dunque al coro di chi ha ritenuto la situazione gestita in maniera non proprio esemplare. E anche per il Verona, così come per la Samp, salgono a due le partite da recuperare da quando è iniziata l’emergenza. Oltre alla sfida con la Sampdoria, la squadra di Juric ha già saltato anche quella con il Cagliari e sarà costretta a giocare più match in poco tempo, una situazione a cui non è troppo abituata. Un peccato, perchè conti alla mano vincendo entrambe le partite i gialloblù potevano persino arrampicarsi al sesto posto, sulla scia della Roma. Ma il coronavirus ha avuto altri piani…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy