Caos City, esodo di massa…gratis: “I calciatori possono chiedere la risoluzione del contratto per giusta causa”

Caos City, esodo di massa…gratis: “I calciatori possono chiedere la risoluzione del contratto per giusta causa”

Se la squalifica del Manchester City dalle coppe europee dovesse essere confermata dal TAS, dalle parti dell’Etihad potrebbero trovarsi di fronte a un vero e proprio esodo di massa da parte dei calciatori. Ma quel che è peggio è che questo potrebbe accadere…gratis.

di Redazione Il Posticipo

Un dramma sportivo ma soprattutto economico. Se la squalifica del Manchester City dalle coppe europee dovesse essere confermata dal TAS, dalle parti dell’Etihad potrebbero trovarsi tra le mani una gran bella gatta da pelare. Ovviamente il problema principale è il perdersi per due stagioni le competizioni continentali, ma la decisione della UEFA rischia di scatenare un effetto domino importante. In Inghilterra cominciano a chiedersi se non sia il caso di revocare i titoli vinti in passato, ma soprattutto che fine faranno i calciatori del City, che di certo non intendono passare due stagioni senza la possibilità di giocare la Champions League.

ADDIO GRATIS – Il club potrebbe dunque trovarsi di fronte a un vero e proprio esodo di massa, ma quel che è peggio è che questo potrebbe accadere…a zero. Lo spiega, come riporta il Sun, l’avvocato dello sport John Mehrzad, che analizza la situazione sottolineando come il mancato rispetto delle regole del Fair Play Finanziario potrebbe presupporre la possibilità per De Bryune, Bernardo Silva e e le altre stelle del City di chiedere la risoluzione del contratto per giusta causa. “Il City ha praticamente infranto i termini di fiducia dei loro contratti, permettendogli di andare via gratis o di rinegoziare i termini finanziari se vogliono restare”, commenta l’avvocato.

I CALCIATORI – Una soluzione che certamente manderebbe nel caos il City, che nel corso degli anni successivi all’acquisto della società da parte dello sceicco Mansour ha speso oltre un miliardo di euro per mettere su una rosa in grado di vincere quattro volte la Premier League. I giocatori farebbero questo al club? Secondo Jermaine Jenas, ex calciatore e attualmente opinionista di Match of The Day e per BT Sports la risposta è sì. “Capisco perchè potrebbero volersene andare. Dal suo punto di vista un calciatore pensa ‘mica è dipeso da me’, quindi non si può fare loro una colpa se senza Champions League decidessero di lasciare il club”. Insomma, per il City piove decisamente sul bagnato…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy