Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Caos Bayern, dopo il crollo a Mainz la squadra…se ne va a Ibiza. E Matthäus punge: “È inaccettabile!”

Visto che la stagione è praticamente finita, i calciatori del Bayern hanno ben pensato...di andarsene a Ibiza dopo la partita con il Mainz. Peccato che il match sia terminato con una sconfitta per 3-1. E le reazioni non sono mancate...

Redazione Il Posticipo

Si può definire fallimentare una stagione con il titolo nazionale vinto ad aprile? Sì, se si parla del Bayern Monaco. La squadra di Julian Nagelsmann non ha avuto il minimo problema a confermare la supremazia nazionale, portando a casa il decimo Meisterschale consecutivo per il club di Säbener Straße. Ma non sono mancati i problemi per il mini-Mourinho di Landsberg am Lech. E lo dimostra il fatto che a inizio maggio il Bayern non abbia...più nulla a cui pensare, perchè sia in Coppa di Germania che soprattutto in Champions League sono arrivate due eliminazioni che hanno fatto arrabbiare la dirigenza. E visto che la stagione è praticamente finita, la squadra ha ben pensato...di andarsene a Ibiza dopo la partita con il Mainz.

IBIZA - Peccato che il match contro il club che fu di Jürgen Klopp sia terminato con una sconfitta per 3-1. E, come spiega la Bild, non è che il viaggio di gruppo sia stato molto apprezzato. Il quotidiano tedesco racconta che dopo la partita di sabato Nagelsmann ha dato ai calciatori due giorni liberi e quindi tutti tranne quattro (Müller, Upamecano, Coman e Sarr) sono volati in Spagna per un po' di sole e mare. Una questione che ha scatenato la furia del grande ex Lothar Matthäus. Il campione del mondo 1990, parlando a SkyDeutschland, ha fortemente criticato questa scelta. "È assolutamente inaccettabile, soprattutto dopo una sconfitta del genere". E in effetti, il Bayern alla Mewa Arena è sembrato già in vacanza...

REAZIONI - Ecco perchè Matthäus avrebbe agito diversamente. "Se avessero vinto avrei detto loro di starci anche tre giorni a Ibiza. Ma al posto di Nagelsmann, avrei preso una decisione diversa: i giorni di risposo dopo una prestazione simile devono essere cancellati". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Felix Magath, attuale tecnico dell'Hertha ed ex Bayern: "Non avrei mai permesso una cosa simile, non mi sarebbe mai venuto neanche in mente. Che senso ha che il Bayern dica 'ok, per noi la stagione è finita con tre settimane di anticipo'? Non fa bene al campionato". Il DS Salihamidizic ha però spiegato che si tratta di un viaggio che va interpretato come misura di creazione di spirito di gruppo, anche per riprendersi dalla sconfitta. "Per noi è positivo che i ragazzi facciano cose assieme". Sarà, ma magari era meglio farlo dopo una vittoria...