Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Caos Barcellona, un sarcastico Koeman in conferenza cita Van Gaal: “Buongiorno, amici della stampa….”

(Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

La frase con cui Koeman esordisce parlando con i giornalisti prima della partita con l'Atletico Madrid è tutto fuorchè un saluto amichevole. Anzi, richiama gli attacchi di Van Gaal alla stampa quando nel 2000 l'olandese viene esonerato dal Barça.

Redazione Il Posticipo

"Buongiorno ai miei amici della stampa". In teoria, un modo assai educato e apprezzabile da parte di un allenatore di cominciare una conferenza. In realtà, la frase con cui Ronald Koeman esordisce parlando con i giornalisti prima della partita con l'Atletico Madrid è tutto fuorchè un saluto amichevole. Il tecnico, almeno a sentire quello che si dice in Catalogna, è un dead man walking. La dirigenza non lo ha esonerato perchè il match contro i campioni di Spagna in carica arrivava troppo a ridosso della sconfitta per 3-0 con il Benfica in Champions League. Ma una volta che inizierà la pausa, all'olandese sarà dato il benservito e si comincerà a pensare al futuro, con i nomi di Xavi e Pirlo che già si fanno pressanti.

CITAZIONE - E allora perchè Koeman esordisce così? Beh, intanto perchè la stampa spagnola e in particolare quella catalana non gli hanno decisamente reso la vita semplice nell'anno e qualche mese in cui ha guidato il Barça. E poi perchè c'è una citazione che tutti i presenti hanno sicuramente colto, visto che è stato lo stesso Koeman a introdurre il suo saluto specificando che si trattava di una frase di Louis Van Gaal. L'attuale CT dell'Olanda (che ha sostituto De Boer, che a sua volta ha sostituito Koeman) aveva detto quasi le stesse parole nella conferenza stampa del 2000 in cui annunciava il suo addio al club per mancanza di risultati: "Amiche e amici della stampa, me ne vado. Congratulazioni".

LAPORTA - Certo, Van Gaal era stato parecchio più esplicito, facendo sarcastici complimenti ai giornalisti per la riuscita del loro "compito" e dicendo chiaramente che se ne sarebbe andato. Ma il fatto che Koeman, proprio prima di quella che dovrebbe essere la sua ultima partita in carica, tiri fuori...dall'archivio una frase simile non passa certo inosservato. Per il resto, come riporta MundoDeportivo, il tecnico ha risposto a quasi tutte le domande, esclusa quella sul suo rapporto con il presidente Laporta. Presidente che in fondo Koeman se lo è trovato in panchina senza volerlo e che magari sarebbe stato contento se l'allenatore avesse citato in pieno Van Gaal, annunciando anche il suo addio via dimissioni. Ma al momento, la frase...resta incompleta.