Caos Barça, la squadra contro l’allenatore è roba già vista: “Situazione simile a quella vissuta con Luis Enrique…”

Caos Barça, la squadra contro l’allenatore è roba già vista: “Situazione simile a quella vissuta con Luis Enrique…”

La situazione in casa Barcellona non è delle migliori e dopo il pareggio con il Celta Vigo sono volati gli stracci nello spogliatoio. Qquadra (e soprattutto i senatori) da una parte, allenatore dall’altra. Una scena non proprio edificante ma che in fondo…è un qualcosa di già visto.

di Redazione Il Posticipo

Può essere un problema avere in rosa uno dei calciatori più forti del mondo e aver vinto quattro degli ultimi cinque campionati? Sì, perchè a un certo punto a vincere…ci si abitua. E ogni minima frenata diventa un dramma. La situazione in casa Barcellona non è delle migliori: i calciatori hanno rimproverato al tecnico Setien (che ha già preso il posto di Valverde) una certa incapacità di incidere e dopo il pareggio con il Celta Vigo sono volati gli stracci nello spogliatoio. Dunque, squadra (e soprattutto i senatori) da una parte, allenatore dall’altra. Una scena non proprio edificante ma che in fondo…è un qualcosa di già visto.

ANOETA – Fonti del club hanno infatti ammesso a Mundo Deportivo che la situazione è “simile a quella dell’Anoeta”. Il riferimento è al litigio tra i senatori del Barcellona e Luis Enrique in occasione della prima partita del 2015, contro la Real Sociedad. In quel match l’attuale CT della Spagna decise di lasciare in panchina parecchi titolari (tra cui Messi, Piquè, Dani Alves e Neymar), visto che era il primo match dopo le vacanze di Natale e e che alcuni dei giocatori erano rientrati a Barcellona a ridosso della partita. Il match in quel caso è finito 1-0 per i padroni di casa e con una discussione all’interno dello spogliatoio blaugrana. Un episodio di tensione che all’epoca ha creato un vero e proprio incendio.

FINALE DA SOGNO – Il giorno dopo, ricorda Mundo Deportivo, un Messi furioso non si presenta a un allenamento a porte aperte previsto al Miniestadi e durante quella stessa settimana l’argentino e Luis Enrique discutono durante una partitella, con il tutto ripreso dalle telecamere. Insomma, non proprio un precedente positivo. O forse sì, perchè la testata catalana spiega come andò a finire in quel caso. In primis, con una riunione d’urgenza da parte dal presidente Bartomeu, che per spegnere le tensioni ambientali decide di convocare le elezioni per luglio 2015. E poi con la reazione della squadra, che ha fatto quadrato e che ha terminato la stagione con il Triplette e con Lucho intoccabile sulla panchina. Un finale che farebbe, chiaramente, la gioia di Setien…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy