calcio

Caos a Stamford Bridge ed è tutta colpa…di David Luiz

C'entrano qualcosa i tanti errori difensivi del brasiliano, che sono costati buona parte delle reti subite dal Chelsea? No, semplicemente il centrale di Sarri ha deciso di fermarsi in mezzo alla strada per concedersi ai selfie dei...

Redazione Il Posticipo

Caos a Stamford Bridge ed è tutta colpa di David Luiz. C'entrano qualcosa i tanti errori difensivi del brasiliano, che sono costati buona parte delle reti subite dal Chelsea in questo inizio di stagione? No, anche perchè i blues di Sarri hanno regolato il Fulham di Ranieri con un perentorio 2-0. Il clean sheet toglie dunque qualsiasi dubbio, in campo non è successo nulla di negativo per il Chelsea che possa essere imputato a David Luiz. Eppure, come riporta il Sun, il difensore verdeoro ha effettivamente creato più di qualche problema alla fine della partita. Di che tipo? Beh, di...traffico.

CAOS - Il tabloid britannico racconta infatti che l'ex Paris Saint-Germain ha letteralmente bloccato le strade attorno allo stadio del Chelsea...fermandosi per strada a posare per il più classico dei selfie assieme a chiunque glielo chiedesse. Una gioia immensa per i tifosi, un po' meno forse per chi doveva gestire il flusso delle automobili e dei bus nella zona circostante, dato che la folla che si è creata attorno alla vettura di David Luiz ha impedito a tutti, compreso lo stesso pullman del Chelsea, di muoversi per qualche minuto.  E la pazienza dei presenti è durata poco, dato che come riporta il Sun, è partito un vero e proprio concerto di clacson che alla fine ha convinto il brasiliano a ripartire.

SORRIDENTE - In ogni caso, abbastanza tempo perchè un buon numero di tifosi, in particolare giovanissimi, facesse la fila accanto al finestrino della macchina di David Luiz per scattare un selfie con il difensore, che dopo una buona prestazione come quella offerta contro il Fulham sorrideva soddisfatto. E visto che alla fine il risultato è stato positivo, così come l'organizzazione difensiva dei Blues, persino i membri dello staff del Chelsea, che in teoria avrebbero dovuto riprendere il calciatore per la confusione generata, si sono fatti parecchie risate. Del resto, un po' di traffico non ha mai fatto male a nessuno. Gli errori difensivi invece...sì.