Cantona demolisce Mou: “È quello Speciale, ma non è quello giusto. Per lo United ci vuole Guardiola”

Cantona demolisce Mou: “È quello Speciale, ma non è quello giusto. Per lo United ci vuole Guardiola”

Silenzio, parla King Eric. E Cantona, un altro a cui la personalità non manca di certo, dice la sua sul Manchester United e soprattutto sul tecnico portoghese…

di Redazione Il Posticipo

La panchina di Josè Mourinho sembra un po’ più salda negli ultimi giorni. Merito della vittoria contro il Burnley e della pausa per le nazionali, che contribuisce a diminuire un po’ la tensione di un inizio di stagione non proprio indimenticabile. Ma mentre i tifosi hanno mostrato il proprio appoggio al portoghese, ricevendo in cambio…un cappotto a fine partita, per lo Special One arriva una mozione di sfiducia abbastanza pesante da un grande ex del club. E il nome è di quelli che a Old Trafford contano parecchio. Silenzio, parla King Eric. E Cantona, un altro a cui la personalità non manca di certo, attraverso il Daily Mail dice la sua…

MOU NON ADATTO – Lo United sembra aver iniziato la stagione con il piede sbagliato, ma Cantona non è preoccupato dai risultati. “È presto per giudicare. Il Manchester United è un grande club e lo sarà sempre. E vincerà trofei, so che lo farà“. Ma c’è qualcosa che non quadra. E riguarda chi siede sulla panchina dei Red Devils. “Il modo in cui lo United gioca non mi piace. L’allenatore li fa giocare male e questo non è bello per i tifosi. Mourinho mi piace, ha una grandissima personalità, ma non è adatto al Manchester United. Dovrebbero assumere Guardiola come manager. Pep dovrebbe essere qui e invece è a fare magie con quell’altra squadra, quella che non si può nominare…“. Il solito King Eric, che con la sua proverbiale ironia va dritto al sodo. Mourinho, Special One, ma non…the right one.

GUARDIOLA – Al contrario di Guardiola, che il francese stima davvero molto. “Mi diverto a fare battute sul Manchester City, ma la realtà è che stanno giocando un calcio davvero splendido. E credo che Guardiola dovrebbe essere l’allenatore dello United. È il figlio spirituale di Johan Cruijff, ha giocato nel suo Barcellona e da lui ha imparato tutto. È l’unico che vorrei vedere sulla panchina di Old Trafford“. L’unico? Beh, non proprio. “L’unico tranne me. Mi piacerebbe allenare il Manchester United. Se mi chiamassero, arriverei di corsa, mi divertirei da morire. Se mi vogliono, sanno dove trovarmi. Così i Red Devils potrebbero tornare a proporre un calcio creativo“. Altra stilettata a Mou. Che non solo si becca le critiche di un’icona del club, ma ha anche…un nuovo rivale per la sua panchina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy