Caniggia risponde a sua moglie e attacca: “La mia vita è sempre stata questa, non ho nulla da nascondere. Forse è lei che ha bisogno di aiuto…”

Caniggia risponde a sua moglie e attacca: “La mia vita è sempre stata questa, non ho nulla da nascondere. Forse è lei che ha bisogno di aiuto…”

Mariana Nanis attacca, Caniggia risponde. L’ex attaccante della nazionale argentina, con un passato importante in Serie A, ha voluto prendere di petto le pesantissime accuse che gli ha rivolto sua moglie. E lo ha fatto senza peli sulla lingua…

di Redazione Il Posticipo

Mariana Nanis attacca, Caniggia risponde. L’ex attaccante della nazionale argentina, con un passato importante in Serie A, ha voluto prendere di petto le pesantissime accuse che gli ha rivolto sua moglie. “Io non sono separata da mio marito, non mi sono divorziata né niente. Mio marito sta con una prostituta, una tossica che lo tiene drogato tutto il giorno. Finiranno tutti in carcere”. Queste parole, rilasciate alla trasmissione TV Confrontados, hanno fatto il giro del mondo e hanno fatto sì che, come riporta Infobae, Caniggia decidesse di dire la sua attraverso i social network.

SHOW GROTTESCO – “Questo è un momento doloroso. Per me e per i miei figli. E voglio pensare che anche per la loro madre questo tipo di esposizione mediatica e di vergogna che sta promuovendo non sia piacevole. La mia vista è sempre stata questa, assolutamente trasparente. Non ho da nascondere nessun comportamento riprovevole. Ho sempre lavorato e vado avanti con lo stesso modo di fare che ho da sempre. Mi fa male che un grande amore finisca in uno show grottesco, al quale non ho alcuna intenzione di prendere parte”. Ma il messaggio di Caniggia non finisce qui, anzi, prende un tono molto meno gentile nei confronti di sua moglie.

(©Infobae)

AIUTO – “Forse per questo credo che sia sia necessario capire cosa le sia successo attraverso l’aiuto di uno specialista. Per capire quale curva emozionale gli ha fatto perdere la stabilità psichica e la fa comportare in una maniera così dolorosa per i suoi figli e per me. È un ragionamento molto semplice, che nasce dall’opinione comune di tutti quelli che mi conoscono e che conoscono lei. Ed è la conclusione a cui arrivano tutti quelli che da fuori assistono a questo spettacolo patetico”. Insomma, Caniggia consiglia a sua moglie di andare in terapia… “Forse il lavoro di quelli che conoscono bene la mente umana può dare una risposta. E al di là di questo, io continuerò a essere quello che sono e mi comporterò di conseguenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy