Calendari affollati e blackout: per una squadra venezuelana, due partite ufficiali in sei ore!

Calendari affollati e blackout: per una squadra venezuelana, due partite ufficiali in sei ore!

Il calcio sudamericano regala una novità assoluta: la squadra che deve giocare due partite ufficiali in un giorno. I fortunati (?) sono i venezuelani del Deportivo Lara, che alle 15:30 scendono in campo nel campionato nazionale e neanche sei ore dopo…giocano in Copa Libertadores!

di Redazione Il Posticipo

Magie dei calendari affollati. Quando una squadra si ritrova a dover giocare più competizioni, gli accavallamenti sono all’ordine del giorno. E nonostante le proteste, spesso accade che alcune compagini siano costrette a giocare un gran numero di partite nel giro di pochissimi giorni. C’è persino chi scende in campo a distanza di appena 48 ore dal match precedente. Ma dopo aver già regalato il quarto uomo con carta e penna per le sostituzioni e con l’edizione 2018 ancora sub judice per il ricorso al TAS da parte del Boca, la Copa Libertadores offre una novità assoluta: la squadra che gioca due partite ufficiali nello stesso giorno!

DUE PARTITE IN SEI ORE – I fortunati (ma neanche troppo) sono i venezuelani del Deportivo Lara, che dovranno dividersi i compiti…nel vero senso del termine. Come riporta Infobae, una parte della rosa, presumibilmente le riserve, sarà nel pomeriggio sul campo del Llaneros per una partita di campionato. L’altra aspetterà nello stadio di casa l’arrivo degli argentini dell’Huracan per il match (serale) valevole per il gruppo 2 della Copa Libertadores. Il tutto a neanche sei ore di distanza, impedendo (se non altro per problemi logistici) che ci sia qualcuno in grado di giocare sia alle 15:30 che alle 21 locali. Ma perchè non ci si è messi d’accordo per evitare questo assurdo tour de force ai venezuelani?

CAOS – La Conmebol, stavolta, di colpe non ne ha. Piuttosto, il no è arrivato dalla federazione venezuelana, che di questi tempi ha i suoi bei problemi a organizzare le partite di campionato. Il caos politico e i continui blackout che hanno colpito il paese sudamericano hanno costretto le autorità calcistiche a rimettere continuamente mano ai calendari. E secondo Infobae la federazione ha fatto sapere che non c’erano altre possibilità che piazzare il match contro il Llaneros alle tre di pomeriggio di mercoledì. Di certo nessuno potrà accusare la federcalcio venezuelana di avere un occhio di riguardo per la sua squadra in Libertadores! Anche considerando che proprio per colpa di un blackout, il Deportivo Lara è stato costretto a giocare un altro match di coppa, quello contro l’Emelec di qualche settimana fa, di mattina. Alla faccia degli allenatori europei che si lamentano dei pochi giorni di riposo quando ci sono di mezzo le coppe…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy