Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Calcio e segni zodiacali, parla…l’astrologo: “Messi è Cancro, vive di emozioni e va trattato bene. CR7 è Acquario e vuole sentirsi speciale”

Tutta colpa...delle stelle. L'astrologia è parte integrante del calcio, che ci si creda oppure no. Dunque vista la correlazione tra calcio e stelle, in Spagna si sono divertiti e hanno chiesto a Vicente Cassanya, rinomato astrologo, di spiegare...

Redazione Il Posticipo

Tutta colpa...delle stelle. L'astrologia è parte integrante del calcio, che ci si creda oppure no. Anche perchè nel corso dei decenni molti allenatori hanno fatto le loro scelte guardando non solo alle prestazioni in campo dei propri calciatori, ma anche al segno zodiacale. Basterebbe pensare a Domenech, che spesso e volentieri ha fatto a meno di Trezeguet quando faceva la formazione della Francia. La colpa dell'attaccante ex Juventus? Essere dello Scorpione, evidentemente segno non apprezzato dall'ex commissario tecnico dei Bleus. Così come i poveri difensori nati, ahiloro, sotto il segno del Leone. In altri ruoli avrebbero potuto giocare, ma davanti al proprio portiere proprio no.

HAZARD - Dunque vista la correlazione tra calcio e stelle, in Spagna si sono divertiti e hanno chiesto a Vicente Cassanya, rinomato astrologo, di spiegare ai microfoni di AS come lo studio degli astri influisca...sul pallone in campo. Intanto, secondo Cassanya, si potrebbero evitare errori di mercato: "Non avrei mai comprato Hazard se fossi stato il Real Madrid. Al momento attuale ha un transito di Saturno nel Sole. Il che significa che ci sono moltissime possibilità che sia depresso o che la sua forma sia bassa. Non è il suo momento". Che sia colpa degli infortuni o di Saturno, in effetti la prima stagione del belga al Bernabeu non è certo stata memorabile. O almeno non in positivo.

MESSI E CR7 - Ma secondo Cassanya, conoscere la carta astrale dei propri calciatori aiuta anche a capire come comportarsi con loro. "Per esempio ci sono alcuni calciatori più legati alle emozioni, come Messi. Lui è del Cancro, è un tipo riservato e calmo, legato alla famiglia e ai sentimenti. E quindi è molto importante trattarlo bene, così che possa rendere al massimo. Non è un calciatore di molte parole, ma vive di emozioni. Ed è un qualcosa che va rispettato". E Cristiano Ronaldo? "Lo caratterizzano due cose. La prima è che è dell'Acquario e si sa, quelli di quel segno si sentono particolari. E a lui questa cosa piace, ha bisogno di sentirsi diverso dagli altri. E poi è nato con la luna piena, il che lo rende molto capriccioso". Insomma, per l'astrologo si potrebbe andare avanti a lungo. E alla fine...le stelle hanno sempre ragione.