Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Calcio d’agosto. Mentre il tecnico del Fenerbahce litiga con un tifoso… la squadra prende gol

 (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Il calcio riparte e… le critiche arrivano sui social ma anche dagli spalti grazie al ritorno del pubblico. L’allenatore del Fenerbahçe coglie la critica di un tifoso dagli spalti, comincia a litigarci e… la squadra prende gol.

Redazione Il Posticipo

Il calcio d’agosto conta quello che conta.  Tuttavia, i tifosi faticano comunque ad accettare prestazioni sottotono o scelte che urtano la loro suscettibilità. Le critiche, complice gli stadi chiusi, arrivavano soprattutto sui social ma con il ritorno del pubblico sugli spalti accade di tutto. Anche che un allenatore litighi con un tifoso dagli spalti, e… mentre ci discuta, la squadra prende gol.

MODULO - Protagonista della singolare vicenda è Victor Pereira. La sfida è fra Fenerbahçe e Girensuspor. Il tecnico portoghese del Fenerbahçe, aveva messo in campo la squadra per testarne il potenziale offensivo con un piuttosto sbilanciato 3-4-3. L'esperimento, evidentemente non è andato giù a un tifoso particolarmente acceso che ha iniziato a inveri dagli spalto. E come riporta As, arriva anche ad urlare indicazioni tattiche, compreso un cambio di modulo. Meglio un più equilibrato 4-4-2: evidentemente, la squadra stava cominciando a soffrire un pochino là dietro.

 MUNICH, GERMANY - JULY 30: Benjamin Pavard (L) of Muenchen challenges Vedat Muriqi of Fenerbahce during the Audi Cup 2019 semi final match between FC Bayern Muenchen and Fenerbahce at Allianz Arena on July 30, 2019 in Munich, Germany. (Photo by Adam Pretty/Bongarts/Getty Images)

L’ESPRESSIONE - Il punteggio era sul 2-0 e non si capisce perché il tifoso si stesse preoccupando. La pensa evidentemente così anche Pereira che distoglie l'attenzione dal campo e, come nei migliori tornei amatoriali, si gira e comincia a litigare con il tifoso che insisteva con il cambio di modulo. Pereira chiede, anche piuttosto platealmente, di fare silenzio, ma la distrazione è... fatale. Il Fenerbahçe, proprio in quel momento,  prende gol dai padroni di casa. E l’allenatore se ne avvede solo grazie al boato del pubblico e all’espressione del tifoso col quale litigava che probabilmente sarà mutata da un atteggiamento di richiamo a  un “te l’avevo detto”. Così, al 66’, il risultato torna un po’ in bilico ma bastano 10 minuti per rimettere la chiesa al centro del villaggio con il gol partita di Enner Valencia. Resta da capire se il risultato finale sia stato bene al tifoso, o se i due si siano incontrati al termine del match per esprimere, a distanza di sicurezza sociale e... fisica, i rispettivi punti di vista.