calcio

Calciatori e laureati: i “secchioni” del pallone

Quante storie di libri si incrociano all’interno del rettangolo di gioco. Non tutti i calciatori sembrano avere come unico pensiero il pallone, anzi. C'è chi, dopo gli allenamenti, si dedica volentieri allo studio con ottimi risultati.

Redazione Il Posticipo

Chi ha detto che i calciatori hanno solo muscoli? Anni fa un indimenticabile frase do Vujadin Boskov passò alla storia. "Testa di calciatori buona solo per tenere cappello". Da allora molte cose sono cambiate. E diversi campioni hanno scelto di studiare, anche perché il calcio moderno richiede anche una certa immagine e un modo di porsi diverso rispetto al passato. In parole povere, lo stereotipo del calciatore rozzo e ignorante è accantonato. E v i sono diversi casi che lo dimostrano. Come Lewandowski, laureato in Educazione Fisica. Ma vi sono anche altri casi...

Potresti esserti perso