Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Butt rivela: “Abbiamo aspettato tre ore sul pullman arrabbiatissimi, ma Sir Alex…stava comprando CR7!”

MANCHESTER, UNITED KINGDOM - MARCH 14:  Cristiano Ronaldo of Manchester United looks on during the Barclays Premier League match between Manchester United and Liverpool at Old Trafford on March 14, 2009 in Manchester, England.  (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Come racconta Nicky Butt, ragazzo della Class of '92 e all'epoca centrocampista dei Red Devils, la prestazione pazzesca contro lo United nel 2003 vale a CR non ancora 7 il viaggio a Manchester. E ai calciatori dello United... un'attesa infinita.

Redazione Il Posticipo

Il 6 agosto 2003 è una data importante per la storia del calcio, perchè è proprio quel giorno che Sir Alex Ferguson si è imbattuto in un giovanissimo Cristiano Ronaldo. 18 anni ma un talento accecante, al punto che è bastata una partita per far sì che lo scozzese si innamorasse del portoghese. Tutto risale all'amichevole di preparazione che vede gli inglesi impegnati in una sfida allo stadio Jose Alvalade, messo a nuovo per l'occasione. E in quella occasione nelle fila dello Sporting Lisbona c'è un ragazzino che decide di farsi valere. E come racconta Nicky Butt, ragazzo della Class of '92 e all'epoca centrocampista dei Red Devils, quella prestazione pazzesca vale a CR (non ancora) 7 il viaggio a Manchester. E ai calciatori dello United... un'attesa infinita.

SPORTING - Parlando a Ladbrokes, Butt racconta com'è andata quella strana giornata. A partire dal fatto che i calciatori dello United non è che fossero poi così contenti di affrontare il club portoghese... "Abbiamo giocato contro lo Sporting appena arrivati in Portogallo da Chicago. Siamo scesi dall'aereo, abbiamo mangiato qualcosa ed eravamo distrutti. Arriviamo in campo e c'è questo ragazzino giovanissimo che era elettrico. Tutti lo abbiamo visto e abbiamo pensato 'wow'". La partita diventa un vero e proprio show di Cristiano: lo Sporting vince 3-1 e a fine primo tempo O'Shea, che doveva occuparsi del ragazzino terribile, rivela a Ferdinand di aver bisogno di una pastiglia per il mal di testa. Ma il bello deve ancora venire.

CRISTIANO - Terminato l'incontro, i calciatori dello United salgono sul pullman, che però non accenna a muoversi per tre ore. Anche perchè mancano Sir Alex e l'AD Gill... "Tutti stavamo trovando scuse a fine partita. Eravamo stanchi, era stato un match di m***a e ci è toccato anche rimanere nel pullman ad aspettare per tre ore. Eravamo tutti arrabbiatissimi, volevamo andarcene, ma la realtà è che Sir Alex Ferguson e David Gill erano rimasti allo stadio e stavano cercando di comprare Cristiano Ronaldo". E Cristiano viene acquistato, rendendo subito chiaro a tutti che avrebbe fatto la storia. "È arrivato al centro sportivo che era giovane, alto e magro. Era velocissimo e aveva una grandissima tecnica, ma soprattutto era molto determinato. In allenamento lo colpivamo, lui si rialzava, prendeva il pallone e tornava ad affrontarti". Un po' come fa tuttora...