Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Real, parla Butragueño: “Non sarà un mercato come le altre estati”

Il direttore delle relazioni istituzionali del Real Madrid non lascia molto spazio alle interpretazioni. Sarà un mercato ridimensionato.

Redazione Il Posticipo

Emilio Butragueño ha partecipato al Vertice mondiale sul calcio. Il direttore delle relazioni istituzionali del Real Madrid ha affrontato diversi temi, compreso quello relativo al mercato. Il dirigente della casa blanca non ha dubbi. La pandemia ha avuto un tremendo impatto sanitario ed altrettanto forte dal punto di vista economico. Tradotto in soldoni, nessuna spesa folle. E rimensionamenti. Le parole del Buitre sono riportate da Bernabéu Digital.

CRISI -  Butragueño non ha voluto lasciare spazio alle interpretazioni della parola "crisi", sviluppata nel pieno della sua accezione. "È importante capire che non siamo di fronte a una crisi calcistica. L'impatto generato dal Covid-19 ha un aspetto globale e investe tutti i settori. E anche  il calcio fa parte del mondo e della società. Quanto accaduto in questi ultimi mesi condizionerà il calcio e ciò che accadrà nei prossimi mesi. Non vi è alcun dubbio. Non sappiamo ancora esattamente cosa accadrà, ma è sin troppo facile prevedere che la situazione sarà diversa da quella delle altre estati ".

TAGLI - Il manager del Real Madrid ha anche sottolineato che questa non è la prima volta che il club vive in tempi di crisi e che è sempre stato superato: "Il club ha avuto e ha attraversato diversi momenti difficili. Il Real ha superato la guerra civile e la crisi economica. Il nostro presidente però  ha trasformato il club in un'organizzazione moderna e solida. Ovviamente la vita di un club calcistico in Spagna, come in tutti gli altri paesi, si base sull'attività economica. In questo contesto tutto ha dovuto fermarsi. E senza il calcio lo stadio e l'attività economica si fermano. La pandemia ha avuto un grande impatto sul nostro club. Dunque diverse spese dovranno essere tagliate".