Burnley, altro che talent scout: la ricerca è con… un’app

Il Burnley stringe una partnership con AiScout: ora i candidati potranno postare i propri video su questa piattaforma.

di Redazione Il Posticipo

Molti ragazzi e ragazze sognano di approdare nel mondo del calcio professionistico a patto che si abbia la benedizione di essere assistiti dal talento e trovarsi al posto giusto al momento giusto, per essere notato da un osservatore. Ma ora, per chi vorrà giocare per il Burnley, c’è una possibilità in più. Il club del Lancashire stringe una partnership con AiScout: ora i candidati potranno postare i propri video su questa piattaforma.

WEB SCOUT – Come comunicato sul proprio sito ufficiale, il club andrà a caccia di prospetti da trasformare nei propri campioni del futuro dando un po’ di riposo ai propri osservatori che potranno lavorare molto più sul desk e sempre meno sulle tribune. Un modo anche per ovviare ai problemi logistici generati dalla pandemia. Di certo, gli addetti allo scouting avranno un certo agio: potranno scovare talenti comodamente seduti nel loro ufficio. Sarà sufficiente un dispositivo e una connessione a internet. Il device, dunque, prende il posto dell’automobile, permettendo, fra l’altro, di coprire zone più ampie e visionare molti più profili. Sul sito del club, infatti, si fa notare anche l’importanza del raggio d’azione di questo strumento che permetterà agli osservatori di notare giocatori “Localmente, a livello nazionale e internazionale“. Agevolazioni anche per i ragazzi che dovranno semplicemente fare qualcosa che gli riesce con una certa naturalezza: scaricare un’app.

BURNLEY, ENGLAND – APRIL 23: Ander Herrera of Manchester United battles for the ball with Joey Barton of Burnley during the Premier League match between Burnley and Manchester United at Turf Moor on April 23, 2017 in Burnley, England. (Photo by Jan Kruger/Getty Images)

ALTRO CHE INFLUENCER – Il segreto è di AiScout, infatti, consiste nella sua immediatezza trattandosi di una piattaforma simile a un social network. Dunque a un aspirante calciatore sarà sufficiente caricare dei video alla stregua di una Instagram Story o di un video caricato su Tik Tok. I giocatori o le giocatrici potranno sperare di essere convocati per un provino per il club, ma solo i più dotati si guadagneranno l’opportunità di mettersi alla prova per entrare nell’Academy del Burnley. L’unico requisito è l’età: i candidati devono avere  più di 14 anni.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy