Burke loda il Milan, ma…lo avvisa: “Farà un calcio di livello superiore a quello del 2005, ma la pressione è tutta sulle spalle dei rossoneri…”

Burke loda il Milan, ma…lo avvisa: “Farà un calcio di livello superiore a quello del 2005, ma la pressione è tutta sulle spalle dei rossoneri…”

Giocare contro il Milan per lo Shamrock Rovers significa che il passaggio del turno in Europa League sarà complicato. Ma anche mettersi alla prova contro uno dei club più famosi e vincenti del mondo. E Graham Burke, attaccante degli irlandesi, mette in guardia Pioli e i suoi: non c’è da aspettarsi una passeggiata.

di Redazione Il Posticipo

Giocare contro il Milan per lo Shamrock Rovers significa un paio di cose. Che, pronostici alla mano, il passaggio del turno in Europa League è complicato. Ma anche mettersi alla prova contro uno dei club più famosi e vincenti del mondo, per dimostrare che quando l’arbitro fischia l’inizio di una partita, tutto può succedere. Graham Burke, attaccante degli irlandesi, spiega all’Independent cosa si prova ad affrontare i rossoneri. Ma mette in guardia Pioli e i suoi: non c’è da aspettarsi una passeggiata.

2005 – “Saranno i migliori calciatori che abbiano mai calcato il terreno del Tallaght Stadium”. Certo, magati bisognerà spiegarlo a Del Piero e Cristiano Ronaldo, che ci hanno giocato entrambi, ma Burke non va molto per il sottile con i suoi giudizi. “Il Milan ha tantissime opzioni e lì davanti ha uno dei migliori centravanti della storia del calcio”. Cioè Ibra. Uno che volendo può fare concorrenza anche ai campioni rossoneri del passato. “La gente non sarà d’accordo, perchè nel 2005 il Milan aveva una squadra piena di stelle di livello mondiale, ma questo sarà il livello più alto di calcio contro cui abbiamo mai giocato. Ci troviamo di fronte a calciatori che costano milioni e milioni. E sono certo che il Milan non compri mai un calciatore che non sia un gran giocatore”.

PRESSIONE – Ovvio però che se c’è qualcuno che può fare un passo falso, di certo non è lo Shamrock. Gli irlandesi lo sanno e Burke cerca di spaventare un po’ i rossoneri.”Credo che la pressione sia tutta sul Milan. Per noi è una partita da goderci, in cui cercare di battere una squadra importante come quella rossonera. Se chiedete a chiunque chi ha più pressione tra noi e loro, vi risponderanno che è il Milan. E il calcio è un divertimento, se hai addosso troppa pressione le cose si possono fare complicate”.

SORPRESA – In ogni caso, i calciatori irlandesi ricorderanno per sempre questo match, su questo non ci sono dubbi. “Sarà una partita di quelle di cui parlerai una volta che ti sei ritirato, ti rimarrà per sempre addosso, che tu faccia una buona prestazione o che vada male. Sarà un qualcosa da ricordare. Ci difenderemo molto, ma che altro possiamo fare? Non parliamo delle squadre contro cui giochiamo di solito in campionato, qui si parla di Juventus, Milan, Inter, dei più grandi club del mondo. E se dovessimo vincere, sarà la sorpresa più grande della storia del calcio irlandese”. Qualcosa a cui a Milanello non vogliono neanche pensare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy