Buon compleanno mister..s: qualche ora dopo Ranieri, tocca anche a Pioli festeggiare in panchina

Buon compleanno mister..s: qualche ora dopo Ranieri, tocca anche a Pioli festeggiare in panchina

La prossima giornata di campionato: una coincidenza più unica che rara. Soffiare le candeline in panchina. Non solo Claudio Ranieri. Anche Stefano Pioli festeggerà il compleanno all’inizio della nuova avventura con il Milan.

di Redazione Il Posticipo

Anno nuovo, vita nuova. In genere si usa quest’espressione nella notte di San Silvestro per lasciarsi alle spalle l’anno che sta per concludersi e accogliere con speranza il nuovo. Tuttavia, l’anno non comincia solo il primo gennaio ma per ogni uomo e donna comincia anche nel giorno del proprio compleanno. E domenica prossima, 20 ottobre, in Serie A verranno festeggiati due compleanni molto importanti: quello di Claudio Ranieri e quello di Stefano Pioli. Esordio e candeline.

MAGIA – King Claudio compirà 68 anni nel giorno in cui realizzerà il proposito espresso alla scadenza del suo contratto con la sua Roma: continuare ad allenare. E chiaramente non c’è magia più bella di un desiderio realizzato nel giorno del proprio compleanno. E anche se Ranieri non è una primadonna c’è il rischio che possa arrabbiarsi perché un altro allenatore esordiente gli ruberà la scena. Rispettando comunque i criteri di anzianità del tecnico testaccino che, si augurano i tifosi romanisti, si accontenti di festeggiare il ritorno in panchina e non la vittoria.

CASO E CAOS – Il giovanotto in questione, è Stefano Pioli. Compie gli anni anche lui ma festeggerà (si augurano i tifosi milanisti) in tarda serata e dopo aver affrontato nel posticipo domenicale un’altra squadra giallorossa, il Lecce. Caos e caso si mischiano: il tecnico rossonero, ex tifoso ed ex allenatore dell’Inter festeggerà 54 anni sull’altra panchina di San Siro. Sarebbe stato davvero troppo se il destino si fosse divertito a giocare con questi due allenatori ancora un po’, magari mettendoli contro all’esordio con tanto di sapore di (ex) derby di Roma. Resta comunque una coincidenza straordinaria.la probabilità di “centrare” questa coincidenza erano più uniche che rare. C’era una probabilità su 133mila.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy