Buffon-Juventus, la porta in faccia?

Acque agitate in seno alla Juventus? Buffon potrebbe chiudere la porta in faccia alla Signora, dopo anni insieme. Questione di contratto e prospettive…

di Redazione Il Posticipo

Buffon e la Juventus, un rapporto che potrebbe finire anche a giugno. Al netto delle dichiarazioni, il rinnovo non è stato ancora messo nero su bianco e non vi sono molto margini di manovra. Il portiere bianconero ha delle esigenze. La Juventus ne ha altre e sullo sfondo vi sono altri movimenti che potrebbero allontanare il portierone bianconero da Torino.

Il caso Szczesny

La Juventus ha puntato su Szczesny per l’immediato futuro e anche il portiere polacco è stato piuttosto esplicito. Ok, per un anno, alla Juventus con il ruolo di secondo. Poi, quando Gigi appenderà i guantoni al chiodo, un posto da titolare. Il problema è un altro. Buffon non ha intenzione di smettere e vorrebbe rinnovare. A patto, però, di non essere un peso. Nel senso che accetterà il prolungamento del contratto solo se sarà un punto fermo della squadra. Fra l’altro vi è anche una questione di soldi. Il rinnovo andrebbe ridiscusso a cifre piuttosto inferiori rispetto alle attuali. E anche su questo punto c’è maretta. Buffon si aspettava qualcosa di diverso.

Buffon sbuffa, ma la Signora sa essere algida…

Attendersi trattamenti di favore dalla Juventus è un esercizio di ottimismo esagerato. La società bianconera, in questo senso, non fa sconti a nessuno. Neanche alle bandiere. Quando è il momento di accantonare o interrompere i rapporti con un calciatore, lo si fa. Amen. Anche se di fronte c’è uno dei migliori portieri del mondo o un calciatore che ne ha scritto la storia. Buffon incarna entrambi i ruoli, ma è in buona compagnia. Del resto, gli esempi non mancano. Rischia anche Marchisio. E anche nel passato non c’è stata molto riguardo. La grandezza della Juventus è sempre passata anche dalla capacità di gestire i propri uomini come un’azienda dove tutti sono utili ma nessuno è indispensabile. Si parla di lavoro. E i rapporti, al netto della stima, si possono interrompere. Per informazioni, citofonare a casa Del Piero…

Strappo in vista?

La sensazione è che si possa consumare lo strappo. Buffon vuole provare ancora a vincere la Champions, anche se la strada si è fatta in salita. Poi si vedrà. Perché fra gli altri obiettivi c’è anche quello di giocare e vincere il mondiale per club e gli europei del 2020. Altrimenti potrebbe valutare un futuro nella politica del calcio, o direttamente come tecnico federale. In ogni caso una figura di livello nazionale. Carne al fuoco ce n’è. Anche troppa. Che non bruci, molto, se non tutto, dipende da questi mesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy