Martina: “Buffon è come Neymar. La Juve? Meglio non incontrarla”

Silvano Martina, procuratore di Buffon, è intervenuto ai microfoni di RMC Sport Network. E ha parlato di un’accoglienza straordinaria: Gigi, al PSG, è come Neymar…

di Redazione Il Posticipo

Silvano Martina, intervenuto ai microfoni di RMC Sport Network ha parlato dei primi giorni del suo assistito a Parigi. E ovviamente del primo trofeo: “Iniziare bene è sempre positivo nel calcio. Il PSG è una grande realtà, è una squadra fortissima”.

NEYMAR- Eppure sembrava che Buffon, a metà dello scorso anno, volesse smettere: Martina ha chiarito le dinamiche del passaggio al PSG: “Sono andato a prendere un caffè con lui e mi ha detto che era felice di smettere, aggiungendo però poi che un altro paio d’anni, in una squadra importante, li avrebbe potuti fare bene. Come è nata con il PSG? Ho un amico lì, gli ho mandato un messaggio e mi ha risposto di andare subito. Per loro è stata un’operazione importante tanto quanto quella di Neymar”.

CR7 – E pensare che Buffon avrebbe potuto giocare con Ronaldo. In questo senso Martina assicura che il suo assistito non ha rimpianti. Piuttosto un desiderio, non incrociarlo. “Ad aprile non se lo immaginava, poi appena è uscita la notizia era sicuro che la Juve lo avrebbe preso. Rimpianti? Gigi amava la maglia, vive di emozioni. Spero non incontri i bianconeri: per lui sarebbe una sofferenza. Se tornerà alla Juventus? Non lo so, ma penso che  il PSG non lo lascerà andare via”

SECONDA GIOVINEZZA -Anche perché, a quanto sembra, Buffon avrebbe trovato l’elisir di lunga vita proprio all’ombra della Tour Eiffel. ” Ha percepito la voglia dei francesi di averlo in squadra ed è  carico, sembra sia ringiovanito di dieci anni.  Già nel 2009 lo voleva il PSG”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy