Gigi Buffon, ventitre anni di parate e parole

La carriera di Buffon non passa solo attraverso le grandi parate, ma anche tra le parole che l’hanno accompagnata.

di Redazione Il Posticipo

INSENSIBILE

Michael-Oliver rigore

Ultima, ma ormai prima nel gergo calcistisco, l’intervista a caldo dopo la sconfitta contro il Real e il rigore su Vazquez. Uno sfogo già leggendario, al punto che ha già influenzato il lessico del pallone, tra insensibilità, patatine e…pattumiere.

Non sto a sindacare ciò che ha visto l’arbitro. Era sicuramente un’azione dubbia. E un’azione dubbia al 93′, dopo che all’andata non ci è stato dato un rigore sacrosanto al 95′, non puoi avere il cinismo per distruggere una squadra che ha messo tutto in campo. Ti ergi a protagonista per un tuo vezzo o perché non hai la personalità adatta. Un essere umano non può fischiare un’uscita di scena di una squadra dopo un episodio stradubbio: al posto del cuore hai un bidone della spazzatura. Devi avere la sensibilità del momento, altrimenti te ne stai in tribuna a mangiare le patatine. E mandi qualcun altro, dicendo “io non ce la faccio ad arbitrare certe partite”. È una questione di sensibilità che deve albergare in ogni uomo. Ha preso una decisione da animale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy