Bufera su Van Basten: “saluto nazista” in TV… nel weekend in cui il calcio olandese combatte il razzismo

L’ex centravanti del Milan l’ha combinata grossa questa volta: il Cigno di Utrecht ha detto “Sieg Heil” in diretta TV per prendere in giro il tedesco di un giornalista televisivo olandese durante un’intervista. Pagherà caro questo gesto?

di Redazione Il Posticipo

Da un campione come Marco Van Basten arriva la figuraccia che non ti aspetti. L’ex attaccante olandese ha chiuso col calcio giocato molti anni fa e oggi si divide tra la panchina e i microfoni di Fox Sports. Il 55enne ha commentato la gara stravinta dall’Ajax contro l’Heracles alla Johan Cruijff Arena e quando non gli è piaciuto il tedesco di un collega lo ha fatto capire: purtroppo ha utilizzato il modo peggiore nel weekend sbagliato, quello in cui il calcio olandese combatte il razzismo.

“SIEG HEIL” – Come riportato dal Daily Mail, il giornalista televisivo Hans Kraay ha intervistato l’allenatore tedesco Frank Wormuth alla guida dell’Heracles… e Van Basten non ha apprezzato per niente l’esibizione del collega in un’altra lingua. L’ex attaccante però si è lasciato andare in tutti i sensi e per prendere in giro l’intervistatore ha pronunciato una frase particolarmente infelice: “Non troppo carino, sieg heil, pfannkuchen (pancake)”. L’ex giocatore dell’Ajax ha utilizzato un’espressione nazista che significa “saluto alla vittoria”, ma le sue parole sono state ascoltate in studio e dai telespettatori.

BUFERA – Le parole di Van Basten hanno scatenato una bufera. L’olandese è stato attaccato duramente su Twitter ed è stato costretto a chiedere scusa durante l’intervallo della partita definendo la sua uscita una “battuta mal riuscita. Non volevo scioccare le persone. Volevo solo scherzare sul tedesco di Hans”. L’uscita di Van Basten ha fatto molto rumore soprattutto per le tempistiche. Il calcio olandese sta adottando misure piuttosto dure per combattere il razzismo dopo l’incidente avvenuto lo scorso fine settimana, quando i canti razzisti hanno causato l’interruzione della partita di seconda divisione tra Excelsior Rotterdam e Den Bosch: il giocatore Ahmad Mendes Moreira ha lasciato il campo dopo aver sentito rumori di scimmie e cori ispirati al “Black Pete”, un tradizionale personaggio olandese di colore tipico del periodo natalizio spesso utilizzato con significati razzisti. Anche un portavoce di Fox Sports si è scusato per i commenti di Van Basten ai microfoni del quotidiano Algemeen Dagblad: “I suoi commenti erano inappropriati non solo oggi, ma tutti i giorni”. L’Ajax ha vinto 4-1 contro l’Heracles, ma questa volta alla Johan Cruijff Arena si è parlato ben poco di calcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy