Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Bruno Fernandes se la prende con i giornalisti: “Non usate il mio nome per attaccare Cristiano Ronaldo!”

Bruno Fernandes se la prende con i giornalisti: “Non usate il mio nome per attaccare Cristiano Ronaldo!” - immagine 1
Chi sosteneva che CR7 fosse più un problema che una soluzione per il suo vecchio club sembra aver avuto ragione. E proprio per questo le dichiarazioni post-derby di Bruno Fernandes fanno discutere. Attacco all'ex compagno? Lui dice di no...

Redazione Il Posticipo

Come va la vita al Manchester United senza Cristiano Ronaldo? A guardare i risultati, molto, molto bene. I Red Devils escono dal derby contro il City con una vittoria che non solo fa miracoli per il morale, considerando che la squadra di Ten Hag era andata sotto a inizio ripresa e ha ribaltato il risultato, ma anche per la classifica, che ora sorride decisamente allo United, terzo a solo un punto dai cugini. E da quando il portoghese se n'è andato durante i mondiali, la squadra ha messo un'altra marcia: sette vittorie consecutive in tutte le competizioni. Dunque, chi sosteneva che CR7 fosse più un problema che una soluzione per il suo vecchio club sembra aver avuto ragione.

Le parole di Bruno Fernandes...

—  

E a creare un caso ci pensano le parole di Bruno Fernandes al termine del derby. Il portoghese, protagonista del primo contestatissimo gol dei Red Devils, ha parlato alle telecamere di BT Sport, spiegando la metamorfosi dello United rispetto a quello pieno di problemi di inizio stagione. "L'ho già detto prima del match, adesso sembriamo una squadra. Negli ultimi tempi ognuno giocava per se stesso, invece adesso in campo siamo una vera squadra, in cui tutti quanti danno il massimo per i compagni". Inutile dire che molti ci hanno visto una frecciata a Cristiano Ronaldo, che è spesso stato accusato di pensare più a se stesso che al bene della squadra e del club.

...e la precisazione su Instagram

—  

Ma come spiega il DailyMail, Fernandes si è immediatamente scagliato contro chi ha considerato la sua intervista un attacco al cinque volte Pallone d'Oro. In una story su Instagram, il trequartista è stato molto chiaro al riguardo. "Grazie a quelli che hanno postato le mie esatte parole. So che è difficile vedere che il Manchester United faccia bene, ma non ho nulla da dire su di noi che non siano cose positive. Non usate il mio nome per attaccare Cristiano. Cristiano è stato parte della squadra per metà stagione e io ho detto in molte interviste che tutti quanti dalla partita contro il Liverpool sono stati eccezionali e hanno giocato come una squadra e ora si vedono i risultati. Andiamo avanti così". Insomma, CR7 era incluso nei complimenti. Ma la polemica è sempre in agguato...