Bruno Fernandes rivela: “Cristiano ci tiene ancora molto allo United, mi chiede sempre come vanno le cose…”

Bruno Fernandes rivela: “Cristiano ci tiene ancora molto allo United, mi chiede sempre come vanno le cose…”

Bruno Fernandes è ormai già un idolo della tifoseria di Old Trafford. Del resto, da quelle parti sono abituati ad avere a che fare con dei lusitani dall’indiscusso talento. E come spiega lo stesso centrocampista, Cristiano Ronaldo è ancora molto legato al club che lo ha fatto diventare grande.

di Redazione Il Posticipo

Ventidue partite, dodici gol e otto assist. Con buona pace di chi sosteneva che spendere 80 milioni di euro per strappare Bruno Fernandes allo Sporting Lisbona fosse troppo. Il trequartista portoghese ha ampiamente giustificato il prezzo del suo cartellino e in capo ad appena sei mesi (più i due…di lockdown) si è preso il Manchester United. E ormai è già un idolo della tifoseria di Old Trafford. Del resto, da quelle parti sono abituati ad avere a che fare con dei lusitani dall’indiscusso talento. E come spiega lo stesso ex Udinese, Sampdoria e Novara al sito ufficiale del club, Cristiano Ronaldo è ancora molto legato al club che lo ha fatto diventare grande.

CRISTIANO – Logico che crescendo, ammirando CR7 che indossava la maglia rossa, il giovanissimo Fernandes abbia sviluppato un certo amore per i Red Devils. “Giocare in Premier League era il mio sogno. Ho avuto l’opportunità di arrivare al Manchester United e realizzare due sogni con un solo trasferimento. La situazione perfetta”. E il trasferimento ha interessato anche Ronaldo, che sente spesso il suo compagno di nazionale. “Ovviamente ho parlato con Cristiano e lui mi ha sempre detto meraviglie del club. L’ultima volta che ci siamo sentiti è stata qualche giorno fa. Ogni volta mi chiede come vanno le cose a Manchester, se tutto è ok. Lo sanno tutti, ha passato molto tempo qui e ci tiene molto al club. Qui ha vinto il suo primo Pallone d’Oro, quindi è una società che lo ha segnato parecchio”.

BENE O MALE – Abbastanza da convincerlo a mettere una buona parola con l’amico? No, anche perchè non ce n’era bisogno. E se Evra spiega di aver chiesto il parere di Cristiano Ronaldo sull’acquisto di Fernandes, il centrocampista rivela di non aver mai chiesto un consiglio al compagno di nazionale sulla bontà della sua scelta. “Con Cristiano ho parlato dopo aver accettato il Manchester United, non prima di prendere una decisione. Come ho già detto. i Red Devils per me sono sempre stati la squadra dei miei sogni. Ho sempre desiderato indossare questa maglia e non mi importa cosa si dica del club. Che me ne avessero parlato bene o male, io sarei venuto qui lo stesso”. E i tifosi dello United…ringraziano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy