Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Bruce: “Il Newcastle ha provato a rovinare la festa, ma Ronaldo è super, è proprio un’altra cosa…”

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United looks on during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

La sfida contro il Newcastle conferma che non vi siano avversari facili da affrontare in Premier. E che avere un elemento in squadra come Cristiano Ronaldo in squadra rende la vita più semplice.

Redazione Il Posticipo

La sfida contro il Newcastle conferma che non vi siano avversari facili da affrontare in Premier. E che avere un elemento in squadra come Cristiano Ronaldo in squadra rende la vita più semplice. United che non impressiona per qualità di gioco, ma ha nei singoli interpreti degli elementi in grado di spostare gli equilibri. Lo ha notato, a sue spese, Steve Bruce. Il tecnico del Newcastle ha analizzato la sfida ai microfoni di skysports.

SODDISFATTO - Al netto del risultato, il Newcastle esce a testa altissima da una sfida dal pronostico quasi segnato. "Sono molto soddisfatto, siamo rimasti in partita creando spesso occasioni da rete in ripartenza. Abbiamo provato a rovinare la festa.  Non ricordo molte altre partite giocate all'Old Trafford con questo piglio. Anche dopo aver subito il terzo gol c'è stata la possibilità di tornare in partita, ma ci siamo dovuti arrendere alla maggiore qualità dei nostri avversari. Difficile evitare di subire gol ma se concediamo occasioni a certi calciatori diviene complicato".

 MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United celebrates with Bruno Fernandes after scoring their side's second goal during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

RONALDO - A proposito di qualità, l'incidenza di Cristiano Ronaldo è stata decisiva ai fini del risultato finale. Il portoghese si è presentato a modo suo. Ovvero, risultando decisivo. Bruce alza le mani. Semplicemente, si arrende all'impatto di CR7.  "Non c'è niente da fare. Ha l'istinto del gol del centravanti d'area e la capacità di segnare in qualsiasi modo. La sua prima rete è da vero opportunista. Lui segue il pallone, i nostri difensori no". La seconda è da... Cristiano Ronaldo. Ingresso in area e conclusione che non lascia scampo al portiere. "I nostri difensori non lo hanno seguito e per uno come lui è sin troppo semplice arrivare in area, calciare e cambiare il destino della partita con un semplice tocco. Riconosco in lui un fuoriclasse assoluto, è una superstar. Il più forte di tutti. Oggi abbiamo avuto l'ennesima riprova di cosa sia Cristiano Ronaldo, è proprio un'altra cosa".