Brocchi: “Il finale rovina un po’ la partita ma non giocavamo da febbraio. La A è un obiettivo dichiarato”

Brocchi: “Il finale rovina un po’ la partita ma non giocavamo da febbraio. La A è un obiettivo dichiarato”

Brianzoli in gara sino a pochi minuti dal termine.

di Redazione Il Posticipo

Buon Milan ma risultato ingeneroso per il Monza. Fino all’ultimo la squadra di Brocchi è stata in partita e prima di subire due reti nel recupero, è stato a pochi centimetri dal pareggio. Una prova di personalità. Brocchi è giustamente soddisfatto: le indicazioni sono ottime in vista di una B in cui la squadra brianzola, per quanto visto a San Siro, sembra di passaggio. Il tecnico ha analizzato la sfida ai microfoni di Sport Mediaset.

APPLAUSI – Il Monza ha messo in seria difficoltà. “I due gol finali rovinano un po’ la partita, ma noi non giochiamo dal 22 febbraio. Era la prima partita vera dopo due mesi di inattività. Non ho ancora avuto tempo di sentire i dirigenti, ma sono soddisfatto della prova. Adesso dobbiamo amalgamarci, ma ci stiamo allenando bene. Le partite servono per tornare in forma. Non giochiamo da troppo tempo”

SOGNO – La promessa è la A. “Questo è un obiettivo dichiarato della società, noi dobbiamo lavorare con umiltà e sacrificio portando grandissimo rispetto per l’opportunità che ci stanno dando. Saluto il presidente, siamo molto dispiaciuti che non c’erano, ma avremo occasione per rifarci e stare tutti insieme. Siamo tutti consapevoli di quali siano le richieste, sono ben consci delle ambizioni della società e di quale sia il nostro compito”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy