Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Brobbey, il Lipsia lo restituisce in prestito all’Ajax: “Felice di essere tornato”

AMSTERDAM, NETHERLANDS - APRIL 02: Ajax Coach, John Heitinga speaks to Brian Brobbey during the YOUTH CUP U19 between Ajax U19 and Excelsior U19 at Sportpark De Toekomst Johan Cruyff Arena on April 02, 2019 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

L'idea del "piccolo Lukaku" di ricalcare le orme di Haaland, utilizzando la squadra tedesca come trampolino di lancio per le ambizioni future è naufragata in pochi mesi. 9 presenze 124' e nessun gol.

Redazione Il Posticipo

L'idea del "piccolo Lukaku" di ricalcare le orme di Haaland, utilizzando il Lipsia come trampolino di lancio per le ambizioni future è naufragata in pochi mesi. Brian Brobbey torna a casa. Presito secco senza opzione di riscatto. Poi, a fine stagione, se ne riparla. Come riporta il de telegraaf il calciatore che aveva scelto, nella scorsa estate, di lasciare l'Ajax per raggiungere la Germania e Nagelsmann, torna all'Ajax dopo aver lasciato il club a parametro zero.

AMBIZIONI - In Olanda erano pronti a scommettere su Brobbbey. Esordio e gol in Eredivise nella sfida contro il Fortuna Sittard dopo appena otto minuti di gioco. Nella sfida con il Lille in Europa League aveva concesso il bis e confermato quanto di buono si diceva di lui. Un piccolo Lukaku. Potente, molto strutturato, agile e veloce. Ideale per il gioco di Naglesmann, che vede in lui il prospetto ideale per il suoi Lipsia. L'idea affascina e non poco Brobbey, che rifiuta qualsiasi proposta di rinnovo e lascia i lancieri a parametro zero. Arrivato in Germania, con la prospettiva di giocare in un ambiente giovane cambia tutto. Non trova Nagelsmann, non ingrana con Marsch e la suo apporto diviene trascurabile. Nessun gol in 124' spalmati in 9 presenze.

AMSTERDAM, NETHERLANDS - APRIL 02: Ajax Coach, John Heitinga speaks to Brian Brobbey during the YOUTH CUP U19 between Ajax U19 and Excelsior U19 at Sportpark De Toekomst Johan Cruyff Arena on April 02, 2019 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

FUTURO - Dietro front, dunque. Una scelta clamorosa, ma non del tutto inaspettata perché sin dalle prime settimane successive all'addio di Nagelsmann al Lipsia il ragazzo sembrava già sul punto di tornare sui propri passi proprio per via del cambio del tecnico in panchina. " Le premesse erano buone ma dopo che l'allenatore e il direttore se ne sono andati ed è arrivato André Silva, tutto è cambiato". Meglio, dunque, tornare a casa. Del resto in Olanda troverà una "palestra" comunque formativa come l'Eredivise e una squadra con ambizioni e prospettive assai differenti. Il ragazzo ne è sicuro: "Sono pronto a scendere in campo. La stagione sarà un successo se diventiamo campioni d'Olanda".