Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Brasile, cade l’ultimo mito: persino Pelè…non tifa Santos!

Nella storia del calcio ci sono alcune certezze. Anzi, meglio ancora, associazioni inevitabili. Quelle tra un calciatore e un club, le storie d'amore di chi è sceso in campo sempre con la stessa maglia. Come Pelè e il Santos. E invece no, O Rey...

Redazione Il Posticipo

Nella storia del calcio ci sono alcune certezze. Anzi, meglio ancora, associazioni inevitabili. Quelle tra un calciatore e un club, le storie d'amore di chi è sceso in campo sempre con la stessa maglia. Coppie inscindibili, come quelle tra Totti e la Roma, il Liverpool e Gerrard, Maldini e il Milan, Pelè e il Santos. E invece no, O Rey...tradisce. E spiega che in fondo, lui del Peixe, a cui ha regalato l'intera carriera (esclusi gli anni negli Stati Uniti) non è mai stato un tifoso. Un brutto colpo per i bianconeri, che per vent'anni hanno potuto vantarsi di avere in rosa il calciatore più forte e conosciuto del pianeta.

VASCO - Ma in una intervista al canale Youtbe Pilhado, Pelè spiega che il suo cuore ha sempre battuto per gli stessi colori, ma con un nome diverso: il Vasco da Gama. “La maggior parte dei miei amici e degli amici di mio padre erano del Corinthians. Ma io non so perchè sono diventato del Vasco. Semplicemente, mi è cominciato a piacere il Vasco da Gama e sono diventato di quella squadra lì". E attenzione, non si tratta dell'amore di un bambino, ma di una passione durate una vita. "Non è che ero tifoso del Vasco. Lo sono ancora". Parole decisamente impossibili da travisare. Dunque, Pelè non tifa Santos.

1000 - E dire che uno dei suoi gol più importanti della sua carriera, quello numero 1000, è arrivato proprio in una partita contro la "sua" squadra, in un match valido per la Taca de Prata, coppa anche conosciuta come Torneo “Roberto Gomes Pedrosa”. Da parte di O Rey, poi, un'altra ammissione. "Ho avuto l'opportunità di indossare la maglia del Vasco al Maracaná, in una specie di amichevole mista tra Santos e Vasco. Ma se dovessi scegliere una squadra in cui giocare in un campionato ufficiale, sì, sarebbe il Vasco. Tranne che contro il Santos, ovviamente". Chissà come la prenderanno i tifosi del Peixe...