Branchini: “Non credo che ci sarà un’asta per Gomez”

Il noto procuratore ha analizzato i diversi scenari legati al calciomercato.

di Redazione Il Posticipo
papu gomez

Giovanni Branchini a 360 gradi sulla finestra di mercato di gennaio. Il noto procuratore, intervenuto a TMW Radio ha analizzato i diversi scenari legati al calciomercato e alla situazione di alcuni calciatori più o meno scontenti o sul piede di partenza.

GOMEZ – In questi giorni si parla tantissimo di Papu Gomez, ma l’agente appare freddino. “Se devo considerare le cifre di cui sento parlare non penso ci sarà mercato. Papu ha dato e ricevuto molto dall’Atalanta, e spiace che dopo tanti anni tutto si concluda così. Gli episodi e i malintesi rendono la convivenza difficile. Non credo però che ci sarà questa asta. Non si tratta di un giovane che è appena esploso, o che si è affacciato adesso sul palcoscenico internazionale. Credo che qualche estimatore ci sarà, ma non alle cifre di cui sento parlare”.

SALARY CAP – La pandemia ha un impatto economico devastante sui conti. Il campionato italiano ha valutato anche l’introduzione del salary cap. “Sono dell’idea che le cose vadano migliorate e studiate. Ci sono tante cose che possiamo fare per migliorare il calcio, servirebbe uno studio costante e non solo in momenti elettorali. Le criticità nel calcio c’erano già da prima del Covid, ed è grave perché chi poteva avrebbe dovuto affrontarle a prescindere. Il coronavirus ha dato una mazzata. La crisi è globale, senza colpevoli”.

DIFFICOLTA’  – Una finestra di mercato dunque… semichiusa ai grandi colpi. “Nella stragrande maggioranza dei casi, le scelte di mercato sono fatte per compiacere ambiente, media, l’onda di consenso o dissenso. Una volta l’abilità di un dirigente era quella di vendere uno che tutti ritenevano un campione, per poi prenderne un altro e farlo esplodere. Non credo che vi saranno movimenti clamorosi . Pavoletti ha tantissime richieste da diversi club, ci sono molti interessamenti, ma dipende essenzialmente da cosa vorrà fare il Cagliari. Le grandi potranno provare a completarsi, ma con mosse complementari: l’Inter prenderà un vice-Lukaku. La Juve pure andrà su una punta in più. Il Milan potrebbe puntellare la difesa. Si presume che Fiorentina e Bologna cerchino un attaccante E anche il Verona.  Qualcosa potrebbe muoversi ma senza potere d’acquisto è difficile”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy