Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Braithwaite, nessuna rescissione milionaria: per 150000 euro resta a Barcellona… ma con l’Espanyol

Braithwaite, nessuna rescissione milionaria: per 150000 euro resta a Barcellona… ma con l’Espanyol - immagine 1
Il danese e il club hanno raggiunto un accordo per rescindere il contratto del giocatore con due anni di anticipo rispetto alla naturale scadenza dell'accordo.

Redazione Il Posticipo

Martin Braithwaite si è definitivamente separato dal Barcellona. Il danese e il club hanno raggiunto un accordo per rescindere il contratto del giocatore con due anni di anticipo rispetto alla naturale scadenza dell'accordo, fissato al 2024.  Come riportato da Marca il giocatore riceve una buonuscita di appena 150mila euro, ben lontana dalle iniziali pretese dell'attaccante che aveva preteso 5 milioni di euro per liberarsi anticipatamente. In compenso, resterà a Barcellona, spostandosi di qualche chilometro. L'immediato futuro è all'Espanyol.

BRACCIO DI FERRO

Una soluzione che va benissimo al Barcellona, che scala dal monte ingaggi una quota abbastanza importante. Sette, i milioni di euro risparmiati , anche se questo importo dovrà essere sottratto da quello che riceverà per aver accettato il licenziamento. Risolto dunque il braccio di ferro. Braithwaite è arrivato al Barcellona a febbraio 2020. Da allora, ha fornito il suo onesto contributo in relazione a quanto richiestogli. Nel suo ruolo di centravanti part - time non se l'è cavata neanche troppo male. 58 partite e 10 gol. Abbastanza ma non sufficiente per rientrare nei piani di Xavi. Il tecnico lo ha scartato. Scelte che Braithwaite non ha preso benissimo. Scontento del trattamento ricevuto (eufemismo) ha avanzato delle richieste giudicate inammissibili dal club. E la situazione si è trascinata, con il gioco delle parti, sino a poche ore dalla chiusura del mercato.

Braithwaite, nessuna rescissione milionaria: per 150000 euro resta a Barcellona… ma con l’Espanyol- immagine 2

BUONSENSO

Alla fine ha prevalso il buonsenso. Del resto Xavi aveva già detto al giocatore che non contava su di lui per questa stagione. Tuttavia, il danese era sempre stato riluttante ad andarsene e ha forzato la mano giocando sulla posizione di forza garantitogli dalla lunghezza del suo contratto. Il Barcellona, per tutta risposta, non si è mosso di un centimetro, prospettandogli come soluzione di fine mercato la tribuna. Ipotesi che con ogni probabilità si sarebbe concretizzata con l'addio al Mondiale. A quel punto il danese si è ammorbidito. Lasciarsi senza troppi rancori è stata dunque la soluzione inevitabile nonché conveniente per ambo le parti. Braithwaite voleva continuare a giocare e lo farà a Barcellona, ma con la maglia dell'Espanyol.