Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Bournemouth, calciatori furiosi: il club ha tagliato gli stipendi e l’AD…regala una Bentley a sua moglie

 (Photo by Naomi Baker/Getty Images)

Per tutte le squadre del mondo la pandemia di Covid-19 è stata ed è ancora un problema pressante anche dal punto di vista economico. Molte società hanno chiesto ai loro dipendenti di tagliarsi lo stipendio e calciatori e staff hanno quasi...

Redazione Il Posticipo

Per tutte le squadre del mondo, persino per le più ricche e le più potenti, la pandemia di Covid-19 è stata ed è ancora un problema pressante anche dal punto di vista economico. Il sistema calcio ha subito una brusca frenata, prima per il lockdown e la pausa forzata tra marzo e giugno e poi per la mancanza dei tifosi allo stadio, che influisce negativamente in particolare sulle casse dei piccoli club, ma anche su quelle delle big. Molte società, per limitare i passivi, hanno chiesto ai loro dipendenti di tagliarsi lo stipendio e calciatori e staff hanno quasi sempre acconsentito.

TAGLI... - Come nel caso del Bournemouth, che all'epoca della prima ondata era in lotta per la permanenza in Premier League. Missione fallita, il che ha significato (nonostante il paracadute per chi retrocede) mancati introiti importanti per le casse del club. Come spiega il Sun, sia l'allora tecnico Howe che i giocatori avevano detto sì ai tagli agli stipendi, ma non è bastato per tornare i conti e i Cherries hanno dovuto anche mandare in cassa integrazione alcuni impiegati. Una situazione comune a tante altre realtà, se non fosse che ora arriva una foto su Instagram che fa infuriare la squadra, i lavoratori e i tifosi...

BENTLEY - L'immagine, spiega il tabloid, la posta Alesya, moglie dell'amministratore delegato Neill Blake e mostra il regalo di Natale che il dirigente del Bournemouth ha fatto alla sua consorte: una Bentley da 150mila euro. Non proprio un qualcosa che i calciatori hanno apprezzato, al punto che la foto è stata argomento di discussione all'interno degli spogliatoi prima della partita contro il Nottingham Forest, che comunque i rossoneri hanno vinto per 2-0. Il tabloid segnala che Blake, comunque, è stato uno dei primi a decidere di tagliarsi lo stipendio negli scorsi mesi. Ma questo non ha fatto cambiare idea alla squadra, arrabbiatissima per quella che viene vista come una mancanza di sensibilità nei confronti di chi sta subendo la crisi causata dalla pandemia.