Botafogo contro Vasco da Gama, il derby di Rio per Yaya Tourè si fa incandescente: “Disgustoso, è una persona per cui la parola data non conta nulla…”

Il futuro di Yaya Tourè continua ad essere un mistero. L’ivoriano, stella del Barcellona e del Manchester City, dovrebbe andare a giocare in Brasile, con il Vasco da Gama, ma nulla è ancora assolutamente certo. E il vicepresidente del Botafogo, che sembrava in pole per acquistarlo, ora attacca.

di Redazione Il Posticipo

Il futuro di Yaya Tourè continua ad essere un mistero. L’ivoriano, stella del Barcellona e del Manchester City, dovrebbe andare a giocare in Brasile, ma nulla è ancora assolutamente certo. E anche se Roberto Leven Siano, candidato alla presidenza del Vasco da Gama, ha di fatto annunciato l’arrivo al club del centrocampista, non è detto che le cose vadano esattamente così. In primis perchè, considerando che le elezioni ci saranno a novembre, ci vorrà un po’ prima di capire se Leven Siano sarà effettivamente il numero uno del Vasco. E poi perchè, in un caos tutto verdeoro, c’è di mezzo anche il Botafogo.

BOTAFOGO O VASCO? – Come spiega il Mirror, Tourè sembrava aver trovato l’accordo proprio con l’altra squadra di Rio de Janeiro, prima di fare marcia indietro. Nelle ultime settimane si era molto parlato della possibilità di vedere l’ivoriano al Botafogo, ma gli indizi sempre più evidenti di Leven Siano avevano fatto capire che l’affare poteva saltare. Il candidato alla presidenze del Vasco era stato sibillino, spiegando che non era detto che fosse proprio il Botafogo il club di Rio più vicino all’acquisizione dell’ex stella della Premier League. E infatti, elezioni permettendo, è riuscito a sfilarlo ai rivali. Che però non l’hanno affatto presa bene.

REAZIONE – Come racconta il Mirror, il vicepresidente del Botafogo Ricardo Rotenberg ha rilasciato una dichiarazione che certamente non farà piacere a Tourè: “Sono disgustato. È una persona per cui la parola data non conta nulla. Si sente importante, ma non ha carattere”. Il che fa supporre che effettivamente l’ivoriano avesse dato l’ok al trasferimento, prima di cambiare idea e scegliere il Vasco. Ma il mistero non è finito qui, perchè Rotenberg ha spiegato di aver parlato con una persona dell’entourage di Tourè, che gli ha spiegato che non è stata ancora presa alcuna decisione. Insomma, Tourè rischia seriamente di far arrabbiare entrambi i club. E il tutto…senza ancora aver messo piede in Brasile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy