Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Borussia, contro il City serve un miracolo: per la qualificazione e… Haaland

(Photo by Lars Baron/Getty Images)

I tedeschi si giocano un passaggio del turno che vale oro.

Redazione Il Posticipo

Il Borussia Dortmund  si gioca un passaggio del turno che vale oro. Nel senso più pieno del termine. Il club approccia alla doppia sfida contro il City con la consapevolezza che dietro l'eliminazione c'è l'abisso. La situazione è molto delicata: il club è in difficoltà tecnica ed economica. L'impatto della pandemia ha generato un rosso da 80 milioni di euro. E in Bundesliga, dopo la sconfitta interna contro l'Eintracht, i gialloneri sono scivolati a -7 ad altrettante giornate dalla fine del campionato dal quarto posto. Il che significa non partecipare alla Champions per la prima volta dal 2015.

MERCATO - La sfida con il City, dunque, va oltre il semplice prestigio. Senza la Champions, e, soprattutto, senza gli introiti generati dall'Europa che conta, la prospettiva di trattenere dei top player come Haaland o Sancho diviene quanto mai complicata. Anche se nei piani del Borussia l'inglese e il norvegese faranno comunque parte della rosa del 2021/2022. Hans-Joachim Watzke, Ceo del club, ne ha parlato in un'intervista a DAZN: “Non abbiamo un piano B. Ne discuteremo con calma con Erling, suo padre e il suo agente Mino Raiola. Vogliamo che rimanga con noi. E che continui a segnare gol per il Borussia anche per il prossimo anno"

HAALAND - Resta da capire cosa ne pensi il diretto interessato. Che secondo quanto riportato dalla Spagna non collimano con le idee dei piani alti del Signal Iduna Park. Le immagini di Raiola e di suo padre in... tournée sono apparse su tutti i media sportivi del mondo e in Germania. Il Borussia però era consapevole dei viaggi in Spagna e non ha intenzione di punire né di forzare la mano con il suo centravanti. Del resto, perderlo fa parte... del progetto. Haaland ha scelto Dortmund come trampolini di lancio e ha spiccato repentinamente il volo dimostrandosi già prontissimo per il grande salto. E senza la qualificazione alle semifinali la situazione si complicherebbe ulteriormente. Serve, dunqe, un miracolo sportivo. Senza i soldi della Champions un'offerta stratosferica per Haaland o Sancho resta l'unica opzione quando si tratta di alleggerire le scatole del Borussia. E Watzke e soci, al netto delle dichiarazioni ne sono ben consapevoli.

Potresti esserti perso