Bonucci: “I record veri bisogna farli a giugno: mai divertito così tanto in Nazionale”

Una nazionale che ha intrapreso la strada giusta. Lo pensa anche Bonucci ai microfoni di Rai Sport. Il capitano ad interim guarda lontano

di Redazione Il Posticipo

Una nazionale che ha intrapreso la strada giusta. Lo pensa anche Bonucci ai microfoni di Rai Sport. Il capitano ad interim guarda lontano. “I record restano fini a loro stessi se non si vince qualcosa. Quelli veri bisogna farli a giugno. Sinceramente, non mi sono mai divertito così tanto in nazionale. Abbiamo sempre dominato, fai gol, ti diverti hai tanto possesso palla. Inizia una nuova era della Nazionale. Sono felice e onorato di essere il capitano“. Sorteggio complicato. “Aspettiamo il 30 e vediamo cosa ci riserverà l’urna. Saranno tutti avversari difficili in una competizione corta e sul fine della stagione. Dovremo arrivarci nelle migliori condizioni possibili, anche mentali“. Possibile arrivare fra le prime quattro. “Stiamo crescendo, ci manca un piccolo step. Abbiamo voglia di migliorare ma abbiamo dimostrato la nostra voglia in queste due partite approcciando in maniera giusta e cattiva. Ognuno si è messo a disposizione con la mentalità giusta“. Adesso è importante accumulare esperienza. “Specialmente per i più giovani. Spero che tutte le squadre italiane che giocano in Europa arrivino sino in fondo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy