Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Boniek “gioca” Roma – Juventus: “Fonseca può aprire un nuovo ciclo. Agnelli mi ha “levato” la stella, ma con lui la Juve ha guadagnato moltissimo”

Boniek gioca in anticipo la sfida fra Juventus e Roma. Nella veste di doppio ex, il Presidente della Federcalcio polacca ha rilasciato una lunga intervista a TMW radio

Redazione Il Posticipo

Boniek gioca in anticipo la sfida fra Juventus e Roma. Nella veste di doppio ex, il Presidente della Federcalcio polacca ha rilasciato una lunga intervista a TMW radio in cui ha affrontato diversi temi, compresa... la stella di cui è stato privato.

RICORDI - Juventus- Roma richiama tantissimi ricordi: "I gol di Pruzzo in rovesciata e di Platini all'Olimpico. Quando la giocavo io, questa sfida valeva lo scudetto. Boniperti e Viola erano due persone profondamente diverse:  uno non era proprietario, ma in pratica era presidente. Voleva vincere a tutti i costi, anche le amichevoli. La sua ossessione era motivante. Con il presidente Viola era diverso, era il proprietario, devo dire che con lui ho avuto un rapporto un speciale. Roma e Juventus è una sfida che possono vincere entrambe.  I bianconeri sono quadrati, ma  la Roma, quando è in giornata è complicatissima da fermare. Mi piace molto Fonseca. Lavora bene e in silenzio. Potrebbe aprire un nuovo ciclo. La Roma non è così distante dai top club".

STELLA - Resta da capire se il cuore di Boniek sarà giallorosso o bianconero. "Ho chiuso a Roma e sono più legato ai colori giallorossi ma non posso certo definirmi un antijuventino". La questione della stella l'ha forse allontanato dall'... orbita bianconera. "Si è trattato di una scelta di Agnelli. Io ho risposto che mi potevano escludere senza problemi. Comunque se vogliamo parlare di storia, nelle cinque reti segnate nelle finali in Europa, tre sono mie. Agnelli l'ho conosciuto poi meglio in UEFA: è una persona intelligente, ambiziosa, sa muoversi bene. La Juventus con lui ci ha guadagnato moltissimo".

VAR - Spesso Roma - Juventus si accompagna a vicende arbitrali. Boniek si è fatta una idea del VAR: "Ormai non se ne può fare a meno.... però secondo si è andato un po' oltre. Il VAR garantisce di togliere tutti i gol irregolari, però ogni tanto si esagera un po'. Credo che bisognerebbero renderlo un po' meno tecnologico. E affidarsi di più all'albero".