Bojan, l’ex ragazzo prodigio a parametro zero conteso tra Europa e Stati Uniti

Uno svincolato può prendersi tutto il tempo che vuole per valutare un’offerta di un club visto che può firmare anche a mercato chiuso. Bojan Krkic lo sa e non si mette fretta a scegliere la sua prossima tappa.

di Redazione Il Posticipo

Alcune persone gioiscono quando vedono tutti attorno a loro presi dallo stress, dalla fretta di concludere qualcosa mentre loro, di fretta non ne hanno affatto. Accade a chi fa i regali di Natale in anticipo e guarda le persone accalcarsi nei negozi dopo il 20 dicembre e… ai giocatori svincolati alla chiusura delle finestre di mercato. Sì, perché uno svincolato può prendersi tutto il tempo che vuole per valutare un’offerta di un club visto che può firmare anche a mercato chiuso. Bojan Krkic lo sa e non si mette fretta a scegliere la sua prossima tappa.

NOSTALGIA – Qualcuno in Italia lo ricorderà con una lacrimuccia. I tifosi di Roma e Milan avevano tanto sperato nelle potenzialità del ragazzo prodigio arrivato dal Barcellona, dove veniva etichettato come erede di Messi nonché sua effettiva riserva. Il canterano, tuttavia, è stato schiacciato dalle eccessive aspettative. Ora, però, ha un curriculum di tutto rispetto ed è conteso tra moltissime squadre. Lo ha cercato il Saint Etienne e, come riporta Marca, anche una squadra portoghese non meglio precisata. Il trentenne non vuole mettersi fretta e valutare le opzioni sia in Europa che negli Stati Uniti.

bojan AC Milan Training & Press Conference - UEFA Champions League
(Photo by David Ramos/Getty Images)

RICHIESTE – Perché snobbare un profilo come il suo, in fondo? Non avrà soddisfatto le aspettative del nuovo Messi ma è comunque un giocatore con esperienza in 5 dei migliori campionati europei avendo giocato con Barcellona e Alaves in Spagna, Roma e Milan in Italia, con l’Ajax in Olanda, con lo Stoke in Inghilterra e col Mainz in Germania. Manca l’esperienza francese ma a quanto pare, avendo rifiutato l’offerta del St. Etienne, non era indispensabile. Visto il suo successo biennale col Montreal Impact, lo spagnolo potrebbe anche decidere di restare in MLS vista l’offerta di rinnovo proprio a Montreal mentre anche altri club sembrano interessati. Lui non ha fretta ma è difficile pensare che aspetti ancora molto: che abbia voglia di giocare non c’è dubbio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy