Boga corre più del Covid-19, finalmente negativo dopo 40 giorni: “Il virus è dietro di me!”

La stagione del Sassuolo di De Zerbi è decisamente iniziata con il piede giusto. L’unico problema di una certa rilevanza arrivava dall’infermeria e non per un semplice infortunio. La stella del club, Jeremie Boga, è stata indisponibile per oltre 40 giorni causa coronavirus. Ma ora l’attaccante è pronto a tornare…

di Redazione Il Posticipo

La stagione del Sassuolo di De Zerbi è decisamente iniziata con il piede giusto. I neroverdi sono al secondo posto in classifica con sette punti, alla pari dell’Inter e dietro soltanto ad Atalanta e Milan. Se poi ci si aggiungono anche le ottime prestazioni della Primavera e della squadra femminile, il club ha parecchio di cui essere felice. L’unico problema di una certa rilevanza arrivava dall’infermeria e non per un semplice infortunio. La stella degli emiliani, Jeremie Boga, è stata indisponibile per oltre 40 giorni causa coronavirus. L’esterno proveniente dal Chelsea è stato uno degli sfortunati il cui decorso è stato particolarmente lungo.

RITORNO – Ma ora, come annuncia lo stesso calciatore attraverso i suoi profili social, finalmente è arrivato il doppio tampone negativo e con esso la possibilità di tornare in campo con i compagni. “Ciao a tutti. Il virus ora è dietro di me! Non vedo l’ora di tornare ai campi con il gruppo! Prenditi cura di te”. L’italiano del ventitrenne può ancora essere affinato, ma il messaggio è abbastanza chiaro: il giocatore del Sassuolo è abile e arruolato e al ritorno dalla sosta per le nazionali è pronto a mostrare tutte le qualità che l’anno scorso lo hanno trasformato in uno dei prospetti più seguiti di tutta la Serie A, con interesse anche da parte delle big europee.

STELLA – Alla fine Boga è rimasto a Sassuolo, complice un investimento da parte del club, che ha creduto in lui quando il Chelsea (come accaduto con molti altri, a partire da Salah e De Bruyne) lo ha scaricato senza troppe remore. Le prime tre partite di questa stagione sono però saltate per cause di forza maggiore, dunque l’attaccante neroverde avrà ancora più voglia di dimostrare la sua classe una volta tornato in campo. Il primo obiettivo è il derby con il Bologna del 18 ottobre. E la speranza di Sinisa e dei suoi è che Boga non ricominci a correre come sa fare lui. Considerando che ha seminato…persino il Covid, le possibilità di acciuffarlo sono davvero poche!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy