Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Boehly vuole l’All-Star Game tra Nord e Sud in Premier, Klopp risponde: “Poi anche gli Harlem Globetrotters?”

Boehly vuole l’All-Star Game tra Nord e Sud in Premier, Klopp risponde: “Poi anche gli Harlem Globetrotters?” - immagine 1
Il numero uno statunitense del Chelsea, che è proprietario anche dei LA Dodgers, ha spiegato che il campionato di Sua Maestà potrebbe imparare parecchio dagli sport d'oltreoceano. Ma il tecnico tedesco...la prende a ridere!

Redazione Il Posticipo

Il calcio è uno sport, ma è anche sempre più spettacolo. E quindi a qualcuno sta venendo in mente di mettere su eventi che finora con il pallone hanno avuto decisamente poco a che fare, ma che potrebbero essere accattivanti per il pubblico. Come l'All-Star Game. Il match di esibizione che mette di fronte i migliori giocatori di un campionato è un grande classico degli sport statunitensi. Basterebbe pensare che nel basket NBA c'è addirittura una settimana apposita per l'evento, che catalizza l'attenzione degli spettatori, vogliosi di spedire nei quintetti e nelle rose i loro giocatori preferiti, o semplicemente curiosi di sapere chi vincerà la gara delle schiacciate o quella dei tiri da tre.

L'All-Star Game tra Nord e Sud

E neanche a dirlo, l'idea di esportarlo in Premier League ce l'ha avuta l'ultimo dei proprietari a stelle e strisce, il nuovo numero uno del Chelsea Todd Boehly. Parlando alla SALT Conference, lo statunitense, che è proprietario anche dei LA Dodgers, ha spiegato che secondo lui il campionato di Sua Maestà potrebbe imparare parecchio dagli sport d'oltreoceano, prendendo anche due piccioni con una fava. "La gente parla tanto di dare più soldi alle divisioni minori e al calcio di base. Beh, l'All-Star Game della MLB a Los Angeles quest'anno ha creato ricavi da 200 milioni di dollari in due giorni. Si potrebbe fare un All-Star Game di Premier League con una squadra del Nord e una del Sud e trovare molto facilmente i fondi che servono per il calcio minore".

La risposta di Klopp

Dichiarazioni che hanno visto subito una risposta importante, quella di Jürgen Klopp. Che, come riporta Sportbible, l'ha presa...decisamente a ridere. "Appena trova una data mi può chiamare! Si dimentica che gli sport americani hanno pause da quattro mesi, quindi i giocatori sono contenti di scendere in campo in quel periodo. Che posso dire? Vuole portare anche gli Harlem Globetrotters e farli giocare contro una squadra di calcio?". Per non parlare dei...problemi di fare squadre unificate tra Nord e Sud... "E poi non sono sicuro che i tifosi vorrebbero vedere una cosa del genere. Immaginatevi giocatori del Manchester United, del Liverpool e dell'Everton assieme. E tutti i londinesi, quelli di Arsenal e Tottenham… L'ha detto davvero? Interessante...". E come sempre, il tedesco non si morde la lingua...