Boca e River aggiornano il conto dei calciatori positivi al covid in Argentina: adesso sono 19

In Argentina, si discute sulla ripresa del campionato ma Boca e River confermano che il conto dei calciatori contagiati in Argentina arriva a 19.

di Redazione Il Posticipo

Mentre l’Europa lavora per la “ricostruzione” dell’economia dopo la prima ondata di coronavirus e cerca di evitare che ce ne sia una seconda, il Sudamerica fa ancora i conti con una situazione piuttosto complessa. La prima ondata non si è mai veramente attenuata se non per brevissimi intervalli. Non è solo il Brasile ad avere problemi ma anche l’Argentina. Da quelle parti si discute sulla ripresa del campionato ma Boca e River confermano che il conto dei calciatori contagiati in Argentina arriva a 19.

19 – Notizie di due dei nuovi contagi arrivano proprio in queste ore direttamente da River Plate e Boca Juniors. Mundo Deportivo raccoglie le informazioni su tutti e 19 i contagiati attuali. Uno degli ultimi casi scoperti è quello del giovane portiere del River, Ezequiel Centurion. Oltre al portiere classe ’97, nelle ultime ore è arrivata dall’altra parte di Buenos Aires la notizia di un contagio di un giocatore piuttosto centrale per la prima squadra. Un altro prodotto del vivaio, Augustin Almendra, accostato a qualche club di Serie A la scorsa estate. Entrambi sono risultati positivi al test e il River sottolinea la natura asintomatica del contagio del portiere. Ma in Argentina, i due non sono i soli calciatori contagiati: ce ne sono addirittura altri 17.

GLI ALTRI CONTAGIATI – Uno di questi è una vecchia conoscenza della Serie A, di Inter e Sampdoria, Ricky Alvarez del Velez Sarsfield con il compagno di squadra Thiago Almada. Gli altri sono Nahuel Bustos dell’Indipendiente, Federico Torres, Franco Quinteros, Nicolás Linares Banfield, Iván Bolaños e Diego Morales. La situazione è piuttosto preoccupante: è davvero molto difficile tenere a bada il contagio e questo dovrebbe arrivare agli occhi di chi organizza le competizioni. Carlos Tevez è uno dei giocatori che più si sta battendo per evitare la ripresa delle competizioni prima che si sia riusciti ad arginare questa terribile pandemia, ma al momento le sue preoccupazioni sono cadute nel vuoto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy