Bobo Craxi: “Gattuso ha fatto bene a riprendere Salvini”

Cambiano…i governi, ma il Milan continua a far discutere. E se una volta le stoccate arrivavano da Berlusconi, ora il ruolo di censore politico dei rossoneri se lo è preso il tifosissimo Matteo Salvini. Che però viene rimproverato da un altro tifoso di lungo corso.

di Redazione Il Posticipo

Cambiano…i governi, ma il Milan continua a far discutere. E se una volta le stoccate arrivavano dal Presidente (sempre del Milan e a volte anche del Consiglio) Berlusconi, ora il ruolo di censore politico dei rossoneri se lo è preso il tifosissimo Matteo Salvini. Dopo la partita contro la Lazio, il vicepremier ha attaccato Gattuso per le scelte nel posticipo serale. “Fossi stato in Gattuso avrei fatto qualche cambio, i giocatori erano stanchi, non capisco per quale motivo non abbia cambiato qualcosa nel secondo tempo”. Poi, dopo la replica piccata di Gattuso, sono arrivare le precisazioni di Salvini, che però non hanno risparmiato al ministro degli interni qualche critica…rossonera.

CRAXI – “Ognuno si deve occupare del proprio mestiere. Salvini è uno degli uomini più potenti del Paese e non si può mettere a discutere sul Milan. Bene ha fatto Gattuso a riprenderlo”. L’intervento in tackle è quello di Bobo Craxi, grande tifoso rossonero, che si è schierato con il tecnico intervenendo sulle frequenze di Radio Sportiva. Questo non significa che Craxi sia totalmente felice delle prestazioni dei rossoneri, ma sembra più che disposto a concedere qualche attenuante sia alla squadra che al tecnico calabrese.

SU GATTUSO – “Ieri Cutrone correva a vuoto. Il problema sta nel centrocampo, ma non sono insoddisfatto di questa squadra. I limiti di Gattuso si conoscono, viene da stagioni e squadre di rango inferiore. Ma non è ottuso, è un uomo che cerca di farsi suggerire, cerca di capire e non fa di testa sua”. Di certo, però, non sono stati molto apprezzati i suggerimenti di Salvini, a cui Gattuso ha risposto per le rime: “A Salvini dico di pensare alla politica perché con tutti i problemi che abbiamo nel nostro Paese, se il vicepremier parla di calcio significa che siamo messi male”. E ora Salvini rischia di trovarsi in polemica con un altro milanista di lungo corso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy