Black Lives Matter, Keita: “Non si tratta di bianchi contro neri, ma di diritti”

Black Lives Matter, Keita: “Non si tratta di bianchi contro neri, ma di diritti”

L’ex attaccante di Inter e Lazio racconta come abbia aiutato alcuni compatrioti che erano andati a lavorare a Lleida come temporanei, senza trovare un affitto un posto letto. 

di Redazione Il Posticipo

Keita Baldé non parla di calcio. L’ex attaccante di Inter e Lazio racconta ad AS la sua esperienza nel tentativo di aiutare alcuni compatrioti che erano andati a lavorare a Lleida come temporanei, senza trovare un affitto un posto letto.

RAZZISMO – Keita si è fatto un idea ben precisa. “In molti paesi ho sentito dire che non hanno affittato appartamenti a chi proviene da certi paesi. Succede e non è giusto nasconderlo. Quando ho visto il video di Serigne, il portavoce dei lavori temporanei, mi è venuto da piangere. E allora mi sono impegnato per procurare ai miei connazionali un tetto. Ho fornito loro cibo e vestiti. Non ho interesse perché non voglio niente. Voglio solo che siano felici e che i loro diritti siano rispettati”.

FUTURO –  Una scelta per un futuro diverso, possibilmente migliore. “Io spero che mio figlio di sette mesi abbia la speranza di essere ciò che vuole. Calciatore, cantante, avvocato. E che ci sia un mondo migliore. Se noi siamo africani e andiamo a Barcellona e  non ci affittano un appartamento a causa del colore della pelle, i nostri figli cresceranno con odio e rancore. Invece dobbiamo agire e pensare in modo positivo”.

BLACK LIVES MATTER – Spazio ovviamente anche per un commento sul nuovo movimento. “Quando è successo quello che è successo negli Stati Uniti, alcuni hanno detto che questo succede solo lì. Io invece non la penso così. Succede a Barcellona, ​ a Madrid, in Francia, in Italia. Non dobbiamo essere ipocriti.  Non si tratta di neri contro bianchi. Si tratta di diritti. Io ho scelto il Senegal perché sono molto orgoglioso di queste radici africane perché credo che mi abbiano trasmesso valori molto forti. Sono fiero di me stesso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy