Bjelica contesta l’Atletico: “Assurdo spendere 126 milioni per Felix e neanche 30 per Olmo…”

Bjelica contesta l’Atletico: “Assurdo spendere 126 milioni per Felix e neanche 30 per Olmo…”

Il tecnico che ha allenato alla Dinamo il talento spagnolo del Lipsia, decisivo nella sfida contro l’Atletico, “bacchetta” i colchoneros” colpevoli di aver investito sul talento… sbagliato.

di Redazione Il Posticipo

Dani Olmo è stato decisivo per il Lipsia nella sfida contro l’Atletico. Un vero incubo per i colchoneros che, a conti fatti, nel senso più pieno del termine, possono mangiarsi le mani. Olmo poteva giocare il quarto di finale con la maglia… giusta. E Nenad Bjelica, ex allenatore dello spagnolo alla Dinamo Zagabria, non perde l’occasione di farlo notare. Le sue parole sono riprese dal Mundo Deportivo. 

NON CAPISCO – Il tecnico, semplicemente, non capisce. “Per me quanto accaduto la scorsa estate non ha senso. Hanno speso 126 milioni di euro per Felix e non hanno neanche pensato ad un offerta alla Dinamo per riportare il giocatore in Spagna”. Per la cronaca, il Lipsia lo ha preso a venti. “Un grande affare, Olmo è un calciatore di prim’ordine e un ragazzo che ha ottenuto tutto con lavoro, pazienza e determinazione. Credo sia inaccettabile che nessun club spagnolo lo abbia preso in considerazione”.

RIVINCITA – Olmo si è preso la sua rivincita. “Ho sempre detto, anche prima che Joao Félix arrivasse all’Atletico e quando Dani era alla Dinamo che Olmo è una scelta molto migliore per qualsiasi allenatore rispetto a Joao Félix . Non perché il portoghese sia un cattivo giocatore. Anzi, è anche molto bravo, ma non è Olmo. Non difende come lui, né è completo come lui. Dani può agire praticamente ovunque: e sono pochissimi nel calcio di oggi in grado di garantire prestazioni di alto livello come ala destra, ala sinistra e regista offensivo”.

ESPLOSO – Adesso Olmo vale molto più dei venti milioni: “Mi stupisco di chi si sorprende. Questo ragazzo è stato campione d’Europa Under 21. Sarebbe stato molto più utile all’Atletico rispetto al portoghese, proprio per lo stile di gioco che ha Simeone. Eppure l’Atletico non ha speso 30 milioni mentre ne ha versati 126 per Félix  che non ha nulla per giustificare un prezzo così alto. Pensavo di aver visto tutto nel calcio, ma mi mancava una così grande assurdità. Hanno sottovalutato la Dinamo , il campionato croato. Forse, adesso che chi lo vuole dovrà pagare 80 milioni, lo apprezzeranno di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy