Birmingham: milioni persi, punti di penalizzazione e incubo retrocessione! Tutta colpa…di Zola?

Birmingham: milioni persi, punti di penalizzazione e incubo retrocessione! Tutta colpa…di Zola?

Il club è stato punito in Championship per aver violato le regole di redditività e sostenibilità. L’amministratore delegato ha accusato gli ex manager che si sono avvicendati in panchina nella stagione 2016-17. Il motivo? Avrebbero speso troppo senza “alcun rispetto” per la salute finanziaria della società…

di Redazione Il Posticipo

Tira una brutta aria a Birmingham! Secondo quanto riportato dalla Bbc infatti i Blues verranno penalizzati di 9 punti in Championship per aver violato le regole di redditività e sostenibilità: per il terzo anno di fila  la società sta facendo registrare perdite superiori ai 15 milioni di euro. Pugno duro nei confronti del club, finito al diciottesimo posto in classifica e a rischio retrocessione per aver infranto i dettami finanziari della Football League Champioship. Secondo gli addetti ai lavori anche il Derby County di Frank Lampard e l’Aston Villa di John Terry rischierebbero grosso per una violazione simile. Intanto a Birmingham si cerca il capro espiatorio…

PERDITE – Oggi sulla panchina del Birmingham c‘è Garry Monk, ma in passato è toccato ad Henry Redknapp e prima ancora a Gianfranco Zola: secondo quanto riportato dal Sun, il club avrebbe attaccato i due ex manager di aver speso troppo per  le commissioni sui trasferimenti e le retribuzioni dei giocatori. Il Birmingham ha ammesso di aver infranto il limite di perdita di 45 milioni di euro (si parla di una decina di milioni)… e la scorsa stagione ne sarebbero andati in fumo una quarantina! Numeri che hanno condannato il club, diventato il primo nella storia della Championship ad essere punito con le nuove regole di redditività e sostenibilità.

ZOLA E REDKNAPP – I regolamenti della Football League Champioship consentono di accumulare fino a un massimo di 45 milioni di perdite in 3 anni. Nonostante i 9 milioni nei 18 mesi precedenti alla fine del 2016, il Birmingham ha continuato a investire nelle due successive finestre di mercato. Sotto Zola, il club ha speso quasi 9 milioni per 4 giocatori nel gennaio 2017: ad aprile però il manager è stato licenziato. Poi è arrivato Redknapp: con lui i Blues hanno fatto 9 acquisti e preso 5 giocatori in prestito per un costo totale di quasi 29 milioni, aggiungendo più di 9 milioni sul monte ingaggi. In sostanza Zola, Redknapp e i rispettivi staff avrebbero comportato perdite sui 57 milioni in totale. Il Birmingham ha 14 giorni per fare appello. Intanto la Football League Champioship fa tremare anche Derby e Villa: i due club hanno tempo fino a luglio per mettere le casse in ordine. Tutto il mondo è paese?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy