Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Birindelli: “Demiral e Bonucci coppia ben assortita. Bel gioco? Sarri deve vincere, senza scudetto rischia”

Alessandro Birindelli intervenuto a TMW radio, nella trasmissione "Maracanà" ha affrontato diversi argomenti. In primis, la scelta di Demiral. E poi si è soffermato sul gioco di Sarri ricordando che alla Juventus conta vincere.

Redazione Il Posticipo

Alessandro Birindelli intervenuto a TMW radio, nella trasmissione "Maracanà"  ha affrontato diversi argomenti. In primis, la scelta di Demiral. E poi si è soffermato sul gioco di Sarri ricordando che alla Juventus conta vincere. E che chi non ci riesce, è messo in discussione.

DEMIRAL - Si inizia, ovviamente, dalla difesa. La sensazione è che Demiral in questo momento sia in vantaggio su De Ligt. "Demiral e De Ligt sono completamente diversi. Demiral, nell'uno contro uno, è più abituato e attento a difendere anche scappando verso la porta. Con Bonucci, che è più costruttore di gioco, è una coppia ben assortita.  De Ligt è giovanissimo. In un campionato nuovo e deve interpretare il calcio e la fase difensiva in un altro modo. A fianco di Chiellini avrebbe avuto più sicurezza. La coppia più affidabile è un difensore con un costruttore".

GIOCO - Per quanto riguarda il gioco, la svolta, secondo Birindelli, non sarà immediata.  "Alla Juve siamo abituati a non accontentarci. Allegri ha vinto cinque scudetti di fila,  ha giocato due finali di Champions e gli si chiedeva di migliorare. Sarri ha un obiettivo: gli si chiede di vincere. Poi il bel gioco viene dopo.  Non è una Juve diversa da Allegri perché il processo di rinnovamento ha bisogno di apprendimento. Il gioco del Napoli di Sarri, a Torino non lo rivedremo mai. Ci sono giocatori hanno caratteristiche diverse. C'è ancora un po' di disorganizzazione, ma serve allenamento".

PROSPETTIVE - Sarri non ha molte alternative al successo. E non solo lui. "Agnelli dà molto spazio e fiducia ai suoi uomini. Nel momento in cui sbagliano, però, rischiano tutti. Se Sarri non vince il campionato e non arriva in fondo in Champions, rischia di essere mandato via. E in quel caso, ci sarebbe una valutazione che riguarderebbe anche Nedved e Paratici. Ovviamente spero che non succeda, significherebbe aver vinto un altro scudetto o la Champions. Ma vincere il titolo non è facile specialmente se non si mette margine con le rivali prima della Champions".