Bielsa chiede un risarcimento di 19 milioni al Lille: stanno guadagnando troppo dalla squadra che ha costruito lui!

Bielsa chiede un risarcimento di 19 milioni al Lille: stanno guadagnando troppo dalla squadra che ha costruito lui!

Marcelo Bielsa non dimentica. L’argentino chiede il risarcimento di quanto gli sarebbe spettato nei due anni di contratto al Lille perché… con la squadra che aveva costruito lui stanno guadagnando troppo.

di Redazione Il Posticipo

Ogni allenatore ha le proprie particolarità. Perlopiù, si parla del loro credo tattico o di quello che riescono a tirar fuori dalle proprie squadre. In altri casi, specialmente quando gli allenatori diventano famosi per alcuni lati caratteriali piuttosto… particolari, si discute di altro. E il primo nome che viene in mente è quello di Marcelo Bielsa. Le sue peculiarità gli hanno regalato il soprannome ‘el Loco’ ma questo non lo spaventa, anzi, Bielsa continua dritto sulla sua strada. Ecco l’ultima ‘bielsata’: chiede un risarcimento di 19 milioni di euro al Lille perché…guadagna troppo dalla cessione dei giocatori che aveva voluto lui.

L’ESONERO – Dopo la famosa follia del 2016 con la Lazio, nel giorno di San Valentino del 2017, Marcelo Bielsa diventa l’allenatore del Lille. La società si affida a lui quasi ad occhi chiusi e l’argentino convoca 11 giocatori del club, 11 veterani e gli dice con molta franchezza che non sono più ben accetti al centro sportivo. La società riesce a piazzarli sul mercato e El Loco detta le condizioni per costruire una nuova squadra: il Lille si segna i nomi richiesti dal tecnico e si ripromette di acquistarli alla prima finestra dei trasferimenti utile. E così farà. Il punto, però, è che i giocatori acquistati non bastano per tenere buono Bielsa: una società deve riuscire a farsi andare bene anche le sue particolarità. Del resto lo hanno assunto proprio perché lo conoscono. Nel dicembre dello stesso anno, il Lille esonera l’allenatore perché è partito per il Cile senza autorizzazione per andare a trovare um suo amico con malato.

INDENNIZZO – Ora, da quanto riporta il Sun, Bielsa si è reso conto che il Lille è pronto a incassare una valanga di soldi dalle cessioni dei giocatori che lui aveva fortemente voluto. Tra questi atleti c’era anche l’attuale terzino del Napoli Kévin Malcuit, fruttato al Lille la bellezza di 13 milioni. Ma soprattutto il giovane prodigio Nicolas Pépé che il Lille è pronto a vendere per una cifra vicina ai 70 milioni di euro. Ovviamente Bielsa non è così Loco da chiedere un risarcimento per queste cessioni (come se i giocatori fossero i suoi), ma cita in giudizio la società perché il rendimento dei giocatori voluti da lui testimonia l’ingiustizia del suo esonero. La cifra richiesta, quindi, sarebbe un indennizzo per i due anni di contratto ai quali è stato posto un termine in maniera unilaterale. Chiaramente, se Bielsa non avesse accettato l’incarico sulla panchina del Leeds, il Lille avrebbe dovuto continuare a pagarlo ma, uno come Bielsa non riesce a stare lontano dalle panchine. Tra l’altro, il quotidiano inglese riporta che i legali dell’argentino parlano di un ulteriore rimborso per il danno alla reputazione del Loco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy