Bielsa: “Abbiamo creato piccole ma fondamentali differenze per vincere”

Il Leeds porta a casa un’altra vittoria e il tecnico respira a pieni polmoni l’aria dell’alta classifica.

di Redazione Il Posticipo

Il Leeds porta a casa un’altra vittoria e Bielsa respira a pieni polmoni l’aria dell’alta classifica. La sua squadra ha vinto allo scadere il derby dello Yorkshire con lo Sheffield. Tre punti che fanno benissimo al tecnico argentino che difende la legittimità del risultato ai microfoni della BBC.

DIFFICILE – La sfida, sentitissima, non lo ha sfiorato più di tanto. “Ho già vissuto un derby del genere, ma in Premier è diverso. E comunque senza la presenza dei tifosi è davvero complicato avventurarsi in paragoni. Posso dire che è stata una partita molto equilibrata in cui è stato davvero molto difficile imporsi. Nel primo tempo avremmo potuto anche prendere gol. Nel secondo abbiamo giocato meglio prendendo anche il comando del gioco, ma la differenza non è stata così netta”.

CLEAN SHEET – Bielsa può anche zittire i critici che lo accusano di praticare un calcio troppo squilibrato. Il Leeds ha vinto senza subire gol. Un cleah sheet che fa sempre piacere. “Cercavamo anche questo risultato, vogliamo evitare di prendere gol e ci siamo riusciti perché non abbiamo commesso molti errori. I nostri avversari hanno avuto qualche occasione ma la difesa ha saputo reggere bene”.

MERITATA – Risultato giusto dunque. “Credo che nella partita si siano create piccole ma fondamentali differenze che ci hanno permesso di vincere e meritare i tre punti. Il Leeds ha attaccato meglio, contando sei o sette occasioni. La nostra produzione offensiva è stata migliore di quella dello Sheffield. E poi quando la partita sta finendo, quello che accade è difficile da modificare. Ecco perché tutti gli allenatori sono molto ansiosi negli ultimi minuti”. Al Leeds servono comunque rinforzi: “Mi piace parlare di acquisti solo quando vengono ufficializzati, ma possono succedere ancora molte cose”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy