Bernardo Silva va controcorrente… e svela il segreto del City: “Non abbiamo né Cristiano Ronaldo né Messi? Meglio!”

Bernardo Silva va controcorrente… e svela il segreto del City: “Non abbiamo né Cristiano Ronaldo né Messi? Meglio!”

Chi lo dice che avere i marziani in squadra sia un’arma in più? Il centrocampista portoghese lascia tutti di sasso e svela il segreto della squadra di Pep Guardiola che si affida a…un gruppo eccezionale di terrestri.

di Redazione Il Posticipo

Il tempismo forse non premia Bernardo Silva, ma quello che dice il portoghese è avvalorato da una quindicina di risultati utili (tutte vittorie tranne un pareggio) prima del k.o. al Tottenham Hotspur Stadium. Al Manchester City sono andati di traverso i primi novanta minuti della doppia sfida con gli Spurs ai quarti di finale di Champions League, Pep Guardiola però guida una squadra in grado di fare l’impresa al ritorno… parola di Bernardo Silva! Il portoghese, out per infortunio, è stato assente all’andata e si è visto: con lui i Citizens sono spesso un’altra cosa, anche se l’ex Monaco non è ancora un extraterrestre del pallone… Ma chi lo dice che averne uno in squadra sia l’unica chiave per vincere?

VANTAGGIO CITY – Bernardo Silva ha svelato la forza dei Citizens ai microfoni di GQ Portogallo… e non ha avuto un occhio di riguardo per il suo connazionale Cristiano Ronaldo! Secondo l’ex esterno offensivo del Monaco, il grosso vantaggio della squadra di Guardiola sta proprio nel gruppo: “I capitani come Vincent Kompany hanno un impatto importante all’interno della squadra. Conta uno come Fernandinho che si fa sentire anche nei momenti più difficili. E poi David Silva e Sergio Agüero, giocatori esperti, tutti grossi nomi, soprattutto nei momenti difficili”. Se ci fossero in rosa due giocatori come Cristiano Ronaldo o Lionel Messi le cose andrebbero diversamente?

SENZA EXTRATERRESTRI – Il portoghese è convinto che l’arma in più del City sia avere un gruppo formato sì da grandi talenti, ma senza una figura dominante: “Credo che la nostra forza sia proprio l’assenza di uno come Cristiano Ronaldo o Messi, che da soli fanno la differenza. Ogni giocatore ha il suo posto e tutti sanno di essere importanti allo stesso modo. Penso che sia questa la nostra arma in più”. Bernardo Silva ha argomentato maggiormente il suo pensiero: “Quando hai qualcuno come Cristiano sai a volte vince le partite da solo, al City questo giocatore non c’è”. E alla fine il gruppo finisce per beneficiarne perché tutti quanti sono chiamati a prendersi le proprie responsabilità… come accadrà nel ritorno dei quarti di finale contro il Tottenham dopo l’1-0 dell’andata?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy