Berbatov dà consigli a CR7: “Non vedo perchè non debba giocare fino a 40 anni. Se un allenatore sa gestirlo…”

Berbatov dà consigli a CR7: “Non vedo perchè non debba giocare fino a 40 anni. Se un allenatore sa gestirlo…”

35 anni e non sentirli per nulla. Cristiano Ronaldo invecchia, ma solo per la carta di identità. E il bulgaro, che ci ha giocato assieme, spiega che il cinque volte Pallone d’Oro può tranquillamente reggere ancora a lungo a questi livelli. A patto che…

di Redazione Il Posticipo

35 anni e non sentirli per nulla. Cristiano Ronaldo invecchia, ma solo per la carta di identità. Del resto si sa, la maniacale cura del portoghese per il suo fisico fa sì che il nativo di Madeira continui a sembrare un ragazzino quando scende in campo. E se l’età vera avanza, quella biologica sembra rimanere ferma, permettendo a CR7 di continuare ad accumulare record su record. Chi lo conosce bene sa che difficilmente Ronaldo continuerà a giocare quando non si sentirà più il migliore. Ma da qui a capire quando arriverà quel momento…ce ne vuole. Lo spiega un ex compagno di squadra. Dimitar Berbatov, a Betfair.

40 ANNI – Il bulgaro ha avuto modo di giocare un anno con il portoghese ai tempi del Manchester United. Abbastanza per avere il ricordo di un professionista esemplare e di un calciatore in grado di gestirsi così bene che persino gli anni che passano, un cruccio per chiunque scenda in campo settimana dopo settimana, sembrano non avere effetto. “Ronaldo ha detto che vuole giocare a calcio ai massimi livelli fino a quando avrà quarant’anni. E non vedo perchè non dovrebbe farcela”. Del resto, i due hanno un esempio comune in carriera. “Giggs giocava con lo United a 40 anni, se attorno a te hai buoni allenatori che sanno gestirti è possibile”.

GRANDI VECCHI – Complicato pensare a un CR7 che…si fa gestire, considerando che se dipendesse da lui sarebbe sempre in campo. Ma in fondo, l’elisir di lunga giovinezza nel calcio passa anche per questi compromessi. Di cui però al momento nè lui nè un altro grande vecchio della Serie A, Ibra, sembrano aver bisogno.“Il campione portoghese è ancora al top ed è una gioia vederlo giocare. Così come Zlatan, che ha 38 anni e sta facendo prestazioni brillanti”. Abbastanza per Berbatov, che delle svedese è coetaneo, per chiedersi se…poteva essere anche lui nella lista. “Di recente mi sono detto che forse mi sono ritirato troppo presto. Ma devi saper ascoltare il tuo corpo e capire quando fermarti”. Facile immaginare che CR7 al riguardo abbia le idee molto chiare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy